Breaking News
  • Juventus, ESCLUSIVO Christillin: "Sarri bravo a cambiare. Conte? Su di lui veto di Agnelli"
    © Getty Images
Esclusivo

Juventus, ESCLUSIVO Christillin: "Sarri bravo a cambiare. Conte? Su di lui veto di Agnelli"

La manager torinese, intervistata da Calciomercato.it, ha parlato del tecnico bianconero e di quello interista

JUVENTUS CHRISTILLIN SARRI CONTE AGNELLI/  Da Sarri a Conte, ad Andrea Agnelli. Questi alcuni dei temi contenuti nell'intervista rilasciata in esclusiva a Calciomercato.it da Evelina Christillin, manager torinese, membro aggiuntivo UEFA nel Consiglio della FIFA e tifosa bianconera.

Juventus di nuovo prima in classifica dopo aver espugnato il campo dell'Inter, la rivale storica, peraltro allenata dall'ex Conte. Qual è l'umore di una tifosa bianconera doc come lei?

"Ottimo. Una buona gara, quando vieni fuori da San Siro con un avittoria è sempre una bella cosa".

Il Derby d'Italia smentisce un pò smentito chi sostiene che sia più incisivo Conte all'Inter, rispetto a Sarri nella Juventus. La sua idea?

"È difficile giudicare dopo una gara. Sicuramente Conte è un motivatore importante, ha ottenuto diversi successi in carriera. Sarri ha cominciato più tardi ad allenare a certi livelli".

A proposito di Sarri, la Juventus pare sempre più nelle sue mani. Si era parlato di un tecnico non appropriato non solo sotto il profilo tecnico, ma anche dello stile... 

"Quando è arrivato sicuramente tanti, me compresa, erano dispiaciuti per Allegri. Su Sarri un pò di scetticismo c'era, anche per alcune dichiarazioni rilasciate ai tempi del Napoli, invece ha subito una certa contaminazione positiva dal mondo bianconero.

E' cambiato sia nell'abbigliamento che nella comunicazione. In un grande club questo è fondamentale. E' stato molto intelligente e in pochissimo tempo è diventato perfetto per la Juventus".

Ora la sua missione è di vincere con il bel gioco. Ci riuscirà?

"Nelle ultime due gare si sono visti progressi notevoli, lui ha detto che ci sono ancora margini di miglioramento. Bisogna ricordare che non ha potuto allenare la squadra per diverso tempo per motivi di salute e ha perso un giocatore importante come Chiellini".  

Alla vigilia della sfida contro la Juventus, Conte ha usato termini molto dispreggiativi nei confronti dei tifosi che vogliono togliere la sua stella allo Stadium, tirando in ballo anche il presidente Andrea Agnelli. Che effetto le hanno fatto le parole dell'ex ct azzurro?

"Intanto, io non toglierei la stella, perchè comunque la Juve deve tanto a Conte, come giocatore e come allenatore. Una cosa del genere sarebbe da dittatura. Lui però ha sbagliato usando quei termini nei confronti dei tifosi e non doveva tirare in ballo il Presidente. Sono amica di Antonio, ma questa uscita poteva evitarla, le sue parole denotano una non tranquillità su certe questioni".

Qualcuno sostiene che Conte abbia un pò di risentimento verso Agnelli per non essere stato richiamato sulla poanchina della Juventus...

"Risentimento non lo so. Sicuramente Antonio avrebbe avuto piacere di tornare alla Juventus, ma so che la famiglia Agnelli non aveva intenzione di richiamarlo. Del resto, ricordiamoci come andò via nel 2014". 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)