Breaking News
  • PAGELLE E TABELLINO INTER-JUVENTUS: maestro Pjanic, Lautaro non basta. De Ligt e Godin da horror
    © Getty Images

PAGELLE E TABELLINO INTER-JUVENTUS: maestro Pjanic, Lautaro non basta. De Ligt e Godin da horror

Una rete del neo-entrato Higuain decide il Derby d'Italia di 'San Siro'. Sorpasso bianconero in vetta

INTER JUVENTUS PAGELLE TABELLINO / Dybala e Higuain riportano in vetta una Juventus in sala albiceleste. Derby d'Italia ai bianconeri, che sorpassano in classifica l'Inter a cui non basta il rigore di un altro argentino, Lautaro Martinez. La squadra di Sarri è più brillante, crea gioco ed occasioni ma l'Inter dell'ex Conte resiste e va all'intervallo sull'1-1. Nella ripresa le mosse di Sarri fanno la differenza: Bentancur regala ad Higuain la palla da tre punti, Cristiano Ronaldo fa tremare la traversa e spaventa a più riprese de Vrij e compagni. Pjanic detta legge, de Ligt da incubo insieme a Godin.

INTER

Handanovic 5,5 - Non benissimo sul mancino di Dybala. Troppo ravvicinato il tiro di Higuain anche se gli passa sotto il braccio. Bel riflesso su Ronaldo sull'1-1.

Godin 4,5 - Non riesce a prendere le misure a Cristiano Ronaldo, fuori posizione inoltre sul lancio di Pjanic che arma Dybala. Altra serataccia dopo Barcellona (54' Bastoni 5 - Si fa infilare in occasione del guizzo di Higuain).

De Vrij 5,5 - Tiene botta al gran senso della posizione che lo contraddistingue. Soffre la presenza di Higuain con l'ingresso in campo dell'argentino.

Skriniar 5,5 - Ronaldo e Dybala non danno punti di riferimento. La 'Joya' lo brucia, ma per un'ora comunque si salva. In apnea nell'ultima porzione di gara.

D'Ambrosio 5,5 - Quando Ronaldo lo punta sono dolori. Limita i danni, serata difficile.

Barella 6 - Lotta come un leone, non toglie mai la gamba. Grinta da vendere: non sfigura di fronte ad un osso duro come Matuidi.

Brozovic 5,5 - Patisce il ritmo del centrocampo bianconero e sbaglia qualche apertura di troppo. Ma non crolla.

Sensi 6 - Cerca di dar respiro all'Inter, ricamando sulla trequarti dopo un avvio complicato. Costretto subito al cambio per un problema alla coscia (34' Vecino 6 - Ci mette un po' per carburare. Uno dei pochi però a salvarsi nella ripresa, sfortunato sul palo colpito).

Asamoah 5,5 - Bel duello con Cuadrado. Cala alla distanza: sente la fatica delle troppe partite ravvicinate.

Lukaku 5 - Partita dai due volti: aiuta la squadra a salire, ma sbaglia una serie infinita di passaggi. Macchinoso e inconcludente nel secondo tempo.

Lautaro Martinez 7 - Prestazione di grande intensità, scatta e cerca la porta come un assatanato. Il miglior Lautaro visto fin qui (77' Politano 5,5 - Non riesce ad incidere).

Allenatore: Conte 5,5 - Perde il confronto diretto con Sarri. La reazione c'è dopo il vantaggio di Dybala, ma l'Inter si spegne presto nella ripresa. Paga le fatiche - soprattutto mentali - del 'Camp Nou' e il maggior tasso tecnico della Juventus. Dovrà essere bravo adesso a far metabolizzare al più presto la batosta ai suoi.

JUVENTUS

Szczesny 7 - Risponde da campione a Lautaro. Decisivo nel finale su Vecino.

Cuadrado 6,5 - A tutta fascia senza soluzione di continuità.

Puntuale anche nelle letture difensive.

Bonucci 7 - Leader della retroguardia di Sarri, non sbaglia un intervento. Tiene la difesa alta in impostazione, mette una pezza alle falle di de Ligt.

De Ligt 4,5 - Serata da incubo, partita subito col piede sbagliato. Goffo e scellerato nel provocare il rigore su Lautaro. Combina meno guai nel secondo tempo.

Alex Sandro 6,5 - Ordinato palla al piede, sempre attento nelle chiusure tra cui una capitale sul lanciato Lautaro Martinez.

Khedira 6 - Appoggia bene l'azione, anche se stavolta non ha il modo di rendersi pericoloso. Imbecca con un bel filtrante Dybala, fatica un po' quando il ritmo si alza (62' Bentancur 6,5 L'assist del 2-1 è oro per il destro di Higuain).

Pjanic 8 - Un maestro, detta legge in regia. Lancia Dybala nell'1-0 della Juve, gestisce con sapienza la manovra. Prezioso anche in interdizione. Stagione splendida per il momento sotto le cure di Maurizio Sarri.

Matuidi 6,5 - Azzanna chiunque si trovi sulla sua strada. Macina chilometri e crea spazio a Ronaldo nelle sovrapposizioni.

Bernardeschi 5 - Prezioso tatticamente, meno lucido palla al piede. Non pervenuto dopo l'intervallo (62' Higuain 7 - La decide il 'Pipita' come due stagioni fa. E' quello dei gol di platino: sempre più determinante e idolo del popolo juventino).

Dybala 7,5 - Frizzante, brilla fin dai blocchi di partenza tornando ad esultare con la 'Dybala Mask' grazie ad un sinistro tanto potente quanto velenoso. Si trova a meraviglia con Ronaldo e Pjanic, un pericolo costante quando punta l'uomo. (71' Emre Can 6 - Muscoli e corsa per il rush finale).

Cristiano Ronaldo 7,5 - Prova di gran classe, spauracchio della difesa interista. Coglie la traversa con un missile dalla distanza, letale nell'uno contro uno. Costruisce il raddoppio di Higuain.

Allenatore: Sarri 7,5 - Legge alla perfezione il match, Dybala gli dà subito ragione. Sperimenta per qualche minuto il tridente pesante, ma è Bentancur sulla trequarti a regalargli un successo a tutto tondo. Dà scacco all'antagonista Conte e riporta in cima alla classifica la 'Signora'.

Arbitro: Rocchi 6,5 - Non ha dubbi sul rigore per il tocco col braccio di de Ligt, decisione sacrosanta. Tardivo qualche cartellino: nel complesso però positiva la sua direzione.

TABELLINO

Inter-Juventus 1-2
4' Dybala; 18' Lautaro Martinez (I); 80' Higuain

Inter (3-5-2): Handanovic; Godin (54' Bastoni), de Vrij, Skriniar; D'Ambrosio, Barrella, Brozovic, Sensi (34' Vecino), Asamoah; Lautaro Martinez (76' Politano), Lukaku. A disposizione: Padelli, Gagliardini, Ranocchia, Lazaro, Borja Valero, Dimarco, Esposito, Biraghi, Candreva. Allenatore: Antonio Conte

Juventus (4-3-1-2): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Khedira (62' Bentancur), Pjanic, Matuidi; Bernardeschi (62' Higuain); Cristiano Ronaldo, Dybala (71' Emre Can). A disposizione: Pinsoglio, Buffon, Ramsey, Rugani, Rabiot, Demiral. Allenatore: Maurizio Sarri

Arbitro: Rocchi (sez. Firenze)
VAR: Irrati
Ammoniti: Alex Sandro (J), Pjanic (J), Emre Can (J), Vecino (I), Barella (I)
Espulsi:
Note: 3' e 4' di recupero; spettatori 75.923

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)