Breaking News
  • PAGELLE E TABELLINO DI Roma-Istanbul Basaksehir: Zaniolo straripante, rimandato Diawara
    © Getty Images

PAGELLE E TABELLINO DI Roma-Istanbul Basaksehir: Zaniolo straripante, rimandato Diawara

Voti e giudizi della gara del Gruppo J di Europa League tra giallorossi e turchi

PAGELLE TABELLINO ROMA ISTANBUL BASAKSEHIR / La Roma vince e convince al suo primo appuntamento con l'Europa League 2019/2020. A farne le spese è stato l'Istanbul Basaksehir, sconfitto per 4-0. A sbloccare le marcature ci ha pensato un autogol di Caicara, sfortunato a deviare nella sua porta un traversone di Spinazzola. Nella ripresa i giallorossi alzano il baricentro, andando a segno prima con Dzeko e poi con Zaniolo, autore quest'ultimo di una prestazione da primo della classe. A far urlare di gioia lo stadio ci ha pensato sul gong anche Kluivert, coronando così un'ottima prestazione. Bene anche Pastore, autore di un ottimo secondo tempo e destinatario di copiosi applausi al momento del cambio.

ROMA

Pau Lopez 6 - E' bravo a uscire fuori dalla propria aria di rigore e a porre fine a una manovra pericolosa dei turchi, grazie a un colpo di testa. Per il resto non deve compiere interventi degni di nota.

Spinazzola 6,5 - Dopo aver calibrato male diversi traversoni, impreziosisce la sua prestazione colpendo lo sfortunato Caicara, che devia il pallone nella sua porta regalando così il vantaggio ai capitolini.

Fazio 6,5 - Gara attenta e senza particolari sbavature per il centrale argentino. Roccioso in fase di chiusura, fa valere nei contrasti la sua fisicità senza commettere fallo.

Jesus 6,5 - A volte sembra che il pallone gli scotti quando lo ha tra i piedi. Difensivamente si rende protagonista di un'ottima chiusura, che gli vale anche un discreto numero di applausi. Bene anche nella ripresa, in occasione di un grandi ripiegamento difensivo.

Kolarov 6,5 - Non spinge come al solito, non riuscendo a trovare i tempi giusti per i suoi inserimenti: la manovra offensiva risente della sua assenza lì davanti. Nella ripresa migliora.

Cristante 6 - Meno bene rispetto a quanto fatto vedere contro il Sassuolo, l'ex Atalanta appare troppo lento soprattutto nel prendere alcune decisioni di passaggio. Dal 72' Veretout - gioca con disinvoltura, orchestrando bene il pallone.

Diawara 5,5 - Gioca la sua prima gara ufficiale da titolare con la maglia della Roma: spesso commette qualche errore, forse per l'emozione.

Zaniolo 8 - Parte forte, pronto a spaccare la partita. La giocata decisiva arriva al 57', momento in cui confeziona un assist al bacio per Edin Dzeko, dopo aver saltato tre avversari. Diventa per distacco il migliore in campo, segnando il terzo gol con cui chiude il match

Pastore 6,5 - Poco brioso in mezzo al campo nel primo tempo. Nella ripresa si accende, mettendo in mostra con un eccellente tocco tra le linee che manda Dzeko a tu per tu con il portiere avversario. Esce tra gli applausi. Dal 67' Pellegrini 7 - Entra e mette subito Kalinic davanti alla porta. Ottimo impatto.

Kluivert 7,5 - In netto miglioramento rispetto alla passata stagione, il giovane olandese appare voglioso di continuare il suo percorso di crescita nella maniera migliore: pochi errori in fase di scelta della giocata e buoni spunti. Nel finale confeziona il gol del definitivo 4-0.

Dzeko 7,5 - Nel primo tempo non gli arrivano molti palloni. Comincia male la ripresa, sbagliando due gol fa posizione invidiabile. La terza volta invece non manca il bersaglio, correggendo in rete un suggerimento al bacio di Zaniolo. Esce tra i cori dell'Olimpico.

Dal 74' Kalinic 5,5 - Sfiora il gol nel finale.

All.: Fonseca 7 - Era fondamentale vincere per partire al meglio nel proprio girone di Europa League. Grazie anche all'aiuto della fortuna in occasione del primo gol, la squadra si scioglie, rifilando altre tre reti agli avversari. Un'altra prova convincente. 

 

ISTANBUL BASAKSEHIR

Günok 6,5 - Incolpevole in occasione dell'autogol, si evidenzia grazie a un'ottima uscita bassa su Dzeko, neutralizzando il suo tocco. Nega una seconda volta la rete al bosniaco, prima di arrendersi al suo terzo tentativo.

Caiçara 5 - Sulla sua valutazione pesa indubbiamente il posizionamento in occasione dell'autogol. Per il resto, ad ogni modo, non disputa una gara indimenticabile.

Ponck 5,5 - Non riesce ad arginare Dzeko, il quale spesso lo inganna con contro movimenti finalizzati a ricevere il pallone.  

Tekdemir 5,5 - fatica, insieme a Ponck, a porre fine alle sortite avversarie, soprattutto nella ripresa. 

Clichy 6 - Parte bene il primo tempo, confezionando alcuni lanci interessanti. Successivamente i suoi alzano il baricentro, constringendolo a rimanere più bloccato per evitare di scoprire troppo la difesa. 

Aleksić 5 - Prova a rendersi pericoloso nei primi 45' ma nella ripresa svanisce e viene sostituito. Dal 68' Azubuike 5 - Male come tutta la squadra

Topal 5,5 - Ci prova nel primo tempo con una conclusione pericolosa. Sotto di tre gol ammaina le vele anche lui

Kahveci 5,5 - Poco concreto in mezzo al campo, è costretto spesso a rincorrere gli avversari.

Višća 6 - E' uno degli elementi con maggiore qualità della squadra: questa però 

Gulbrandsen 5,5 - Non si vede quasi mai lì davanti. In svantaggio ci si sarebbe aspettato qualcosa di più da lui. Dal 77' Ba 5 - Impalpabile dopo il suo ingresso.

Turan 5 - Era uno dei calciatori più temuti, vista la sua grande esperienza. Non punge. Dal 64' Crivelli 5 - Non riesce a dare il suo contributo

All.: Buruk 5 - Giocare contro la Roma non era facile: prova a chiudersi per ripartire in contropiede. L'autogol gli costringe a cambiare i piani, che lo portano a subire altre tre reti.

 

Arbitro: Fernandez 5,5 - Qualche piccola sbavatura.

 

ROMA-ISTANBUL BASAKSEHIR 4-0

MARCATORI: (42' aut. Caiçara, 58' Dzeko, 71' Zaniolo, 90+3' Kluivert)


ROMA (4-2-3-1): Pau Lopez; Spinazzola, Fazio, Jesus, Kolarov; Cristante (72' Veretout), Diawara; Zaniolo, Pastore (67' Pellegrini), Kluivert; Dzeko (74' Kalinic).
A disp.: Mirante, Mancini, Florenzi, Mkhitaryan.
All. Paulo Fonseca


ISTANBUL BASAKSEHIR (4-3-3): Günok; Caiçara, Ponck, Tekdemir, Clichy; Aleksić (68' Azubuike), Topal, Kahveci; Višća, Gulbrandsen (77' Ba), Turan (64' Crivelli).
A disp.: Babacan, Epureanu, Behich, Uçar
All. Okan Buruk

Arbitro: Xavier Estrada Fernàndez (ESP)
Assistenti: Roberto Alonso Fernández (ESP) - Teodoro Sobrino Magán (ESP)
Quarto Ufficiale: José Luis Munuera Montero (ESP)

Spettatori: 21.348 (8.277 biglietti, 13.071 abbonati)
Totale incasso: € 771.315,00

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)