Breaking News
  • Calciomercato Roma, Lovren in stand by: scopriamo chi è
    © Getty Images

Calciomercato Roma, Lovren in stand by: scopriamo chi è

Dall'infanzia difficile e una carriera caratterizzata dagli infortuni, scopriamo chi è il centrale croato

CALCIOMERCATO ROMA LOVREN LIVERPOOLPetrachi è al lavoro per regalare a Fonseca il difensore centrale che serve tanto alla Roma. Nella sua lista rientrerebbe anche Dejan Lovren, giocatore con un passato burrascoso ed una carriera con molti infortuni, anche se nelle ultime ore la trattativa si è tinta di giallo. Nasce nel 1989 a Zenica, Croazia. Già dai primi anni la sua vita è molto tormentata: nel 1992, a soli tre anni, scappa in Germania con la famiglia a causa della guerra dei Balcani. Dopo sette anni torna in patria, ha problemi di apprendimento, ma nel 2004 entra nelle giovanili della Dinamo Zagabria e avvia la sua carriera calcistica. Due anni dopo, a 17 anni, esordisce in prima squadra per poi spostarsi in prestito all'Inter Zapresic per due stagioni.

Al ritorno alla Dinamo diventa titolare inamovibile, conquistando la convocazione in Nazionale. Nel 2010 viene acquistato dal Lione dove vince la coppa di Francia e la supercoppa francese. Dopo tre ottime stagioni in Francia, approda in Premier League al Southampton. In Inghilterra diventa uno dei migliori difensori, segna il primo gol proprio contro il Liverpool che l'anno successivo lo acquista per 25 milioni.

Con la maglia dei 'Reds' fatica molto a trovare la sua migliore condizione, anche a causa dei continui infortuni. Nel 2018 partecipa al Mondiale in Russia sfiorando l'impresa con la sua Croazia, battuta in finale dalla Francia. Si consola vincendo la Champions League l'anno successivo, ma come riserva di Matip e van Dijk. Ora la pista che porta a Roma. O forse no.

Calciomercato Roma, Lovren: i punti forti e deboli del difensore croato

Dejan Lovren sarebbe uno dei possibili obiettivi in difesa per la Roma, così da completare il reparto dopo l'addio di Manolas, passato al Napoli. Sicuramente sarebbe molto utile ai giallorossi la grande esperienza del giocatore, anche in campo internazionale. La forza fisica, i duelli aerei ed il buon tempismo in anticipo sono i suoi punti forti. Ma ciò che più lo caratterizza negativamente sono gli infortuni. Nel corso della sua carriera il difensore croato si è fermato ben tredici volte a causa degli infortuni, tenendolo fuori per un totale di circa 393 giorni, più di un anno. La caviglia è quella che provoca più stop, nel 2010 l'infortunio lo tenne fuori per poco più di quattro mesi. Anche i fastidi muscolari spesso hanno obbligato il giocatore a fermarsi. Ci si augura che questi infortuni siano ormai alle spalle e che, qualora arrivasse nella Capitale, possa ritrovare la migliore condizione fisica
 

Marco Deiana

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)