Breaking News
  • Roma, Pau Lopez: "Voglio ricambiare la fiducia del club. Ecco il mio obiettivo"
    © Getty Images

Roma, Pau Lopez: "Voglio ricambiare la fiducia del club. Ecco il mio obiettivo"

Il portiere spagnolo si presenta in conferenza stampa

ROMA PAU LOPEZ / Dopo Spinazzola, è la volta di Pau Lopez: il nuovo portiere della Roma si presenta in conferenza stampa. Calciomercato.it vi offre in diretta le dichiarazioni dell'estremo difensore spagnolo. Il primo a prendere la parola è il direttore sportivo giallorosso Petrachi.

PETRACHI - "Non sono abituato a presentare giocatori così velocemente, ma ne arriveranno altri e mi vedrete spesso in questa veste, che non mi piace tanto. Abbiamo scelto Pau Lopez per tecnica e personalità. Arrivare a Roma è difficile per qualsiasi portiere, si deve avere coraggio e personalità per ripartire. Alcuni portieri a volte sono andati in confusione, ma di lui mi ha colpito il coraggio. È bravo sulle uscite, ha la personalità per uscire. Diventerà un libero aggiunto per Fonseca, ha un ottimo mancino. Viene da una scuola diversa da quella italiana, in questi giorni è un pò in difficoltà ma saprà adattarsi rapidamente". Parola ora al portiere.

FONSECA - "Ringrazio Petrachi e il club, hanno fatto un grande sforzo. Ora sta a me ricambiare la fiducia. Il mister ci sta spiegando la fase difensiva e cosa vuole dalla squadra, ha sottolineato il concetto di intensità e pressione alta, ora ci stiamo concentrando su questo.

Fonseca vuole che la palla si giochi da dietro e se il portiere è in grado di dominare più aspetti può essere utile per la squadra".

DIFETTI - "Molti. Come diceva Petrachi vengo dalla scuola spagnola, diversa da quella italiana. Il modo di lavorare di Savorani è diverso da quello a cui sono abituato, si curano molto i dettagli. Sono qui con la migliore intenzione, voglio imparare. Il campionato italiano è una sfida importante".

ALISSON - "È stato un grande portiere per la Roma e ha dimostrato di essere uno dei migliori al mondo. Ma non mi piace paragonarmi, io sono Pau, sono a Roma per crescere e voglio fare il mio percorso. È sempre positivo imparare dai migliori. Ora inizia la mia storia, spero che i tifosi siano orgogliosi di me".

SCELTA - "In un primo momento non volevo lasciare il Betis, poi è arrivata la Roma e ho deciso di andare. Ho ritenuto fosse il momento giusto per crescere. Avevo solo le opzioni di restare o venire qua. Ingaggio? Sia io e la Roma volevamo essere insieme e sono stati fatti degli sforzi, ma non aggiungo altro. È sempre una responsabilità quando un club scommette forte su di te. Posso garantire lavoro, umiltà e sacrificio: il club ha fatto uno sforzo e io cercherò di ripagarlo".

SERIE A - "Arrivo in Serie A dopo aver cambiato diverse squadre. La mia intenzione è di fermarmi in un posto e continuare a crescere e qui è ottimo per farlo. La Nazionale è qualcosa a cui non penso molto. La mia convocazione dipende dal rendimento con la Roma e sono concentrato solo su questo".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)