Breaking News
  • Napoli, De Laurentiis: "Insigne non può più comportarsi in maniera infantile”
    © Getty Images

Napoli, De Laurentiis: "Insigne non può più comportarsi in maniera infantile”

Nuove dichiarazioni del patron azzurro

NAPOLI DE LAURENTIIS INSIGNE /Aurelio De Laurentiis ha rilasciato altre dichiarazioni ai microfoni di 'Sky Sport', oltre a quelle sul caso James Rodriguez anticipate nel pomeriggio dall'emittente satellitare. 

SERIE A - “Immagino un Napoli sempre più competitivo, visto che l’asticella della Serie A si è alzata. Sarri alla Juve, Conte all’Inter, Milan e Fiorentina in rinnovamento, Bologna con allenatore di livello, la continuità del Torino con Mazzarri… Mi pare un campionato molto più forte ed equilibrato di quello spagnolo o francese”.

INSIGNE - “Lorenzo è un uomo, credo che lo abbia capito, altrimenti glielo ricorderemo. Non può più comportarsi in maniera infantile. Capisco che in passato potesse non voler giocare in certi ruoli, ma deve mettersi a disposizione di un allenatore che ha grande esperienza ed onestà intellettuale. Insigne qui troverà casa sua, siamo felici di accoglierlo e a spronarlo per dare sempre il massimo. Ha avuto stagioni felici, a volte è stato più scontento lui e quindi ha reso di meno: speriamo che quest’anno sarà quello della sua totale riconferma, vorrei vederlo come in Nazionale”.

ALBIOL - “Raul è un amico della famiglia Napoli. Gli avevo chiesto di restare, mi ha accontentato per due anni consecutivi. Al terzo non gli ho potuto dire di no alla richiesta di andar via, e andava sostituto con un pezzo da 90, come lo spagnolo.

Manolas faceva al caso nostro e siamo intervenuti con velocità e determinazione”.

ELMAS – “Ho già detto tante volte che vogliamo prima vendere e far spazio, abbiamo tanti calciatori. Rog è richiesto in Germania e dal Cagliari, è un grandissimo giocatore che ha avuto poco spazio per le sue qualità. È capace di fare dei gol incredibili, da antologia. Se dovesse trovare lidi migliori, non diremo di no, amiamo che i nostri calciatori possano giocare dove hanno più spazio. Siamo in attesa di capire cosa accadrà, Elmas può essere un profilo corretto. Guardate Ounas cosa sta facendo in Coppa d’Africa. Spero che vada in finale contro Koulibaly, magari con l’algerino che segna un gol, facendogli uno sberleffo. Per lui abbiamo tantissime richieste, ma forse sarà più utile a noi”.

BENEVENTO – “Sono felice di incrociare di nuovo Christian Maggio, ho una sorpresa per lui che non voglio svelare”.

SARRI – “Non ho visto le sue prime immagini alla Juventus, sono concentrato sul Napoli, abbiamo molto da fare. È uno stillicidio continuo di idee, confusioni, verità, bugie, alternative. I temi sono tanti”.

RAZZISMO - "Se il problema in Italia non si risolve è a causa dei nostri politici. Al San Paolo ho fatto sistemare telecamere in grado di rilevare tutte le infrazioni, non le abbiamo mai avute, e chi dovesse macchiarsi di questi comportamenti sarà allontanato. Se anche i miei colleghi si comportassero così avremmo risolto il problema".

SAN PAOLO - "Ora dobbiamo lavorare nella sua pancia: il mio appello va al commissario Basile, spero mi consegni nuovi spogliatoi entro luglio, al massimo il sei agosto. Dobbiamo riallestirli. Ho chiesto alla Lega Serie A di giocare le prime due partite fuori casa. Serve che si diano una mossa".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)