Breaking News
  • Roma, Baldissoni replica a Totti: "I fatti dicono altro". E su Pallotta: "Può lasciare se..."
    © Getty Images

Roma, Baldissoni replica a Totti: "I fatti dicono altro". E su Pallotta: "Può lasciare se..."

Il vice presidente giallorosso ha risposto all'ex numero 10, dimessosi dal club

ROMA BALDISSONI TOTTI / Ore roventi in casa Roma, dopo la conferenza stampa d'addio di Francesco Totti. Le parole dell'ex numero 10 giallorosso, dimessosi dalla società, hanno fatto rumore. La Roma ha replicato in serata con un duro comunicato stampa e stamattina col vicepresidente Mauro Baldissoni. Ecco le sue parole a 'Sky Sport' raccolte da Calciomercato.it:

"Dispiaciuti dalle parole di Francesco. Ma la società lo ha sempre tenuto in considerazione, il suo suggerimento su Ranieri è stato accolto così come la volontà di provare a prendere Conte. In questo club, ma anche in altri, conta poi il lavoro di squadra. Roma deromanizzata? Ci dispiace e c'è amarezza che questa sia la sua percezione, però noi abbiamo risposto diversamente coi fatti. Lui ha avuto tre contratti con questa proprietà, due da calciatore e uno da dirigente. E ci tengo a dirlo, mai la Roma ha voluto allontanarlo o emarginarlo. Pallotta lontano? Quest'anno Liverpool e Chelsea hanno vinto Champions ed Europa League, vi invito a verificare quante volte i proprietari di questi di club sono stati presenti al fianco della squadra.

RAPPORTO CON TOTTI - "E' stato un mio idolo di infanzia.

Una volta scrissi una lettera a un giornalista del Corriere della Sera per difenderlo. Io poi non mi occupo della parte tecnica, quindi non ci sono stati motivi di confronto in tal senso. A lui, però, ho sempre dato una piena disponibilità".

RISVOLTI LEGALI - "Possibili risvolti legali su sua frase riguardo a un possibile ritorno con nuova proprietà? Nel comunicato abbiamo voluto ricordare che qualsiasi iniziativa legata al cambio di proprietà deve seguire delle regole precise visto che non siamo in Borsa. Comunque è bene che si sappia che la società non è in vendita. L'addio di Totti è una sconfitta di tutti, lui rappresenta un grandissimo patrimonio della Roma. Siamo dispiaciutissimi, il nostro progetto andrà comunque avanti a prescindere.

PALLOTTA - I fatti dicono che questa proprietà ha investito tanti in questi anni, è la decima società in quanto a investimenti sul mercato, ereditando una situazione difficile. Questa proprietà continuerà a investire per rendere la squadra sempre più competitiva. Pallotta non è amato, ma vi assicuro che lui è estremamente ambizioso. Senza stadio potrebbe lasciare? E' evidente che questo tema sia cruciale, il business dello stadio sarebbe un amplificatore di ricavi per poter incrementare la sua capacità competitiva. Senza lo stadio sarebbe pressoché impossibile primeggiare o quantomeno provare a sfidare la Juventus. Se alla lunga il presidente dovesse capire che lo stadio non si potrà fare, allora potrebbe ragionare su una possibile cessione. Ma statene certi, lui ci proverà fino alla fine".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)