Breaking News
  • Serie A, dalla Juventus alla Fiorentina: l'estate bollente delle panchine
    © Getty Images

Serie A, dalla Juventus alla Fiorentina: l'estate bollente delle panchine

Dai bianconeri all'Inter, passando per la Roma: nel massimo campionato saranno tanti i nuovi allenatori

CALCIOMERCATO SERIE A PANCHINE / Altro che primavera fredda e piovosa, l'estate pallonara si preannuncia bollente soprattutto alla voce panchina: la Serie A si avvicina ad una girandola di cambi forse mai vista prima d'ora. Scorrendo l'elenco delle venti squadre che hanno partecipato al massimo campionato sono in poche ad avere la certezza (o quasi, perché nel calciomercato mai dire mai) di ripartire con lo stesso allenatore. Cagliari, Napoli, Parma, Torino dovrebbero avere la stessa guida tecnica anche nella prossima stagione, poi è tutto un immenso punto interrogativo con le grandi, Juventus in testa, a portare il tempo per il valzer dell'allenatore. Già perché la mossa dei bianconeri potrebbe avere conseguenze a cascata anche sulle restanti formazioni di Serie A: il nome del prossimo tecnico della squadra campione d'Italia influenzerà inevitabilmente il destino di altri allenatori il cui nome è ora accostato alla squadra bianconera. Calciomercato.it fa il punto sulle panchine della Serie A 2019/2020: dalla Juventus all'Inter, passando per Roma, Lazio e Milan, gli ultimi aggiornamenti sugli allenatori delle venti squadre del prossimo campionato

Juventus, da Guardiola a Sarri e Inzaghi: la Serie A aspetta la scelta bianconera

Nel calciomercato Juventus tutto dipende dalla risposta alla domanda: chi sarà il prossimo allenatore. La scelta in panchina influenzerà sicuramente le strategie societarie in sede di campagna acquisti. Il sogno è Pep Guardiola, il nome giusto per togliersi da dosso l'etichetta di squadra che vince senza gioco che ha accompagnato gli otto anni consecutivi di trionfi italiani. Il tecnico del Manchester City è il nome in cima alla lista dei desideri di Agnelli e Paratici ma, anche se qualcuno parla di un accordo quadriennale già trovato, riuscire a portarlo in Italia è tutt'altro che cosa semplice. Impresa difficile ma non impossibile, soprattutto per chi ha nel suo curriculum il colpo Cristiano Ronaldo. Sulla scia del bel gioco anche il nome di Sarri che con Inzaghi è la candidatura italiana alla panchina juventina: il tecnico di Figline è ora impegnato con la finale di Europa League poi si capirà qualcosa in più sul suo futuro. Per Inzaghi trovare un'intesa con Lotito non sarebbe complicato, soprattutto allargando il discorso anche a Milinkovic-Savic.

Ecco l'intreccio che potrebbe avere effetti a cascata sulle panchine della Serie A: Sarri, infatti, è stato accostato anche a Roma e Milan, mentre in caso di addio di Inzaghi, la Lazio potrebbe puntare su De Zerbi, liberando a quel punto la panchina del Sassuolo. Lo stesso tecnico neroverde è tra i candidati per la panchina rossonera anche se l'arrivo di Campos potrebbe portare a guardare all'estero in caso di mancata conferma di Gattuso

Roma e Inter, Gasperini e Conte: questione di annuncio?

Se per la Juventus una decisione non è stata ancora presa, Roma e Inter sembrerebbero aver individuato il loro prossimo allenatore. I giallorossi puntano su Gasperini, artefice della favola Atalanta: trovato un accordo di massima con l'allenatore nerazzurro che prescinderebbe dal raggiungimento o meno della Champions da parte dei bergamaschi. Atalanta che potrebbe virare su Giampaolo, il cui destino alla Sampdoria è ancora incerto. 

A Milano è, invece, tutto pronto per accogliere Antonio Conte che tornerà in Serie A dopo le esperienze in Nazionale e al Chelsea: anche in questo caso l'intesa sarebbe già stata trovata e si attende la fine del campionato per far partire la nuova era interista. 

Serie A, dal Bologna alla Fiorentina: cosa succede sulle altre panchine

Ma non solo le grandi: anche molte altre società di Serie A cambieranno o potrebbero cambiare allenatore il prossimo anno. Detto dell'Atalanta, il Bologna vorrebbe continuare con Mihajlovic, il cui nome è però stato accostato anche alla Juventus. Confermato Maran a Cagliari, il Chievo deve ancora decidere con chi ripartire in Serie B, mentre l'Empoli attende di conoscere il proprio destino nell'ultima giornata di campionato. Difficilmente sarà Prandelli a guidare il Genoa l'anno prossimo, anche in caso di raggiungimento della salvezza. In bilico anche Montella, arrivato da poco a Firenze: la Fiorentina è tornata a pensare a Di Francesco, nel mirino anche del Siviglia. Sampdoria e Sassuolo attendono di capire se la girandola di allenatori per le grandi avrà ripercussioni sul futuro di Giampaolo e De Zerbi, mentre la Spal e Semplici dovranno incontrarsi per capire se continuare insieme o separarsi. Incertezza anche per la conferma di Tudor all'Udinese, mentre il Parma dovrebbe continuare con D'Aversa, così come il Napoli con Ancelotti... salvo sorprese in un'estate dove le temperature in panchina saranno torride...

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)