Breaking News
  • Genoa-Juventus, Allegri: "Ronaldo non convocato. Non sarà squalificato"
    © Getty Images

Genoa-Juventus, Allegri: "Ronaldo non convocato. Non sarà squalificato"

Il tecnico bianconero ha presentato la sfida contro i liguri

GENOA JUVENTUS ALLEGRI / Dopo il passaggio del turno in Champions League, la Juventus è pronta a tornare a giocare in campionato. A presentare la sfida di domani contro il Genoa sarà Allegri. Seguite tutti gli aggiornamenti LIVE.

SUL MOMENTO - "L'importante è non mandare la bottiglia di fuori, in questo momento credo debba regnare l'equilibrio come sempre. Ogni tanto ci sono eccessi. La Juventus ha fatto una cosa straordinaria. In una serata speciale è questo il segnale più importante: niente è scontato e le cose vanno vissute. Ora ci si rituffa nel campionato. Abbiamo quattro partite prima del ritorno in Champions".

SULLA POSSIBILE SQUALIFICA DI RONALDO - "Squalificato assolutamente no, ha fatto un'esultanza diversa".

SULLA CONVOCAZIONE DI RONALDO – ”Non l’ho convocato perché ho deciso che deve riposare e rifiatare per arrivare al meglio alla gara di Champions. Abbiamo altri giocatori pronti e che possono far bene. Ha giocato tante partite”.

SUL MATCH CONTRO IL GENOA - "Ci mancano cinque vittorie, il Napoli può arrivare 90 punti. Il Genoa è differente rispetto a quando gioca in trasferta. All'andata abbiamo lasciato loro i 3 punti. Dobiamo continuare sull'entusiasmo, senza buttare fuori l'acqua dalla bottiglia. Non eravamo scarsi prima dell'Atletico né ora siamo in finale a Madrid. Pensiamo al Genoa, poi ci tufferemo in campionato. Facciamo un passo alla volta. Stiamo bene, domani abbiamo 5-6 giocatori freschi".

SUL RITORNO SUI SOCIAL - "No, sono uscito perché volevo uscire. La normalità e la semplicità credo che siano importanti. Sulla partita contro l'Atletico devo dire che non è stata la migliore. Le migliori sono state quando giocavo. La cosa che mi ha fatto piacere è stato l'entusiasmo dei tifosi. Questo dovrà essere riproposto. Queste sono serata indimenticabili: ho visto le persone emozionate. Dobbiamo continuare a lavorare, mantenedo il profilo basso.

Ho messo 11 giocatori in campo: sono stati bravi a non far tirare angoli all'Atletico".

SUL SORTEGGIO E SULLA NUOVA FORMULA DELLA CHAMPIONS -"Mi piace la formula. Sul sorteggio devo dire che l'Ajax è veloce e con qualità. Loro giocano e sarà una gara differente rispetto a quella contro l'Atletico. Lì si butteranno le basi per il passaggio del turno. Dobbiamo concentrarci sul da fare. Prima di martedì eravamo fuori: siamo passati dal fallimento alla finale di Madrid. Ci vuole voglia: bisogna vivere i momenti con serenità. I ragazzi sono stati lucidi e freddi".

SULLE SCELTE - "Domani Perin gioca. Dybala può essere l'acquisto dei prossimi mesi. Mandukic ha preso una botta, non è affaticato. Lui è stato importante per noi. La sua fisicità ci ha aiutato. Contro l'Atletico ha fatto una buona gara. Ha lavoratu sulla linea dei difensori. Domani in campo o lui o Kean. Domani è possibile che Matuidi e Chiellini riposino: vanno gestiti".

SUGLI INFORTUNATI - "Cuadrado l'ho visto meglio del solito. L'avremo per il finale di campionato. De Sciglio rientra da lunedì, Costa farà un esame giovedì: da lì vedremo se sia ok o meno. Potrebbe saltare la prima partita di Champions. Bardagli da valutare, per Khedira aspettiamo l'ok dei medici: è stato sfortunato".

SUL MODULO UTILIZZATO CONTRO L'ATLETICO - "Questione di caratteristiche di giocatori. A Madrid avevamo fatto lo stesso, la differenza è che a destra avevamo De Sciglio, meno offensivo di Cancelo. Avevamo Dybala che ha caratteristiche diverse da Bernardeschi. Il terzo centrale era Bentancur. Sono stati cambiati solo gli interpreti. Il modo di giocare doveva essere lo stesso. A Madrid ci siamo riusciti un filino peggio".

SULL'ESORDIO DI NICOLUSSI - "È un motivo di soddisfazione per la Juventus. Un altro classe 2000 come Kean".

ANCORA SU RONALDO - "Ha giocato tantissimo quest'anno. Condivide serenamente la mia idea sulla sua gestione da qui fino alla Champions".

 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)