Breaking News
  • Milan-Inter, ESCLUSIVO Collovati: "Icardi, addio inevitabile. Derby, ecco il mio pronostico"
    © Getty Images
Esclusivo

Milan-Inter, ESCLUSIVO Collovati: "Icardi, addio inevitabile. Derby, ecco il mio pronostico"

L'ex difensore è intervenuto ai microfoni di Calciomercato.it per commentare la gara di domenica tra rossoneri e nerazzurri e non solo

MILAN INTER DERBY COLLOVATI / Domenica Milan-Inter si affronteranno in un derby che dirà molto per quanto riguarda la corsa per la qualificazione alla prossima Champions League. Di questo e non solo ne abbiamo parlato con Fulvio Collovati, doppio ex di turno. Ecco le parole dell’ex difensore rilasciate in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it:

INTER FUORI DALL'EUROPA LEAGUE - "L'Inter è andata male. C'è poco da commentare. Chi ha visto il match ha notato che i nerazzurri hanno rischiato di prendere 4-5 gol. Non hanno reagito. È una squadra in difficolta. Mancavano i giocatori bravi a trascinare la squadra come Brozovic, Nainggolan e Icardi. Se a ciò si aggiungono anche gli errori della difesa allora ecco spiegato il motivo. Non è un problema fisico ma solo mentale. Calciatori bravi tecnicamente come Vecino, Borja Valero e de Vrij sono intimoriti ma non si capisce il perché".

MILAN DI GATTUSO - "Sta bene psicologicamente.

Le vittorie, anche se giocate male, ti danno morale. Il Milan arriva bene: si è riposato, ma non dovrà essere presuntuoso. Il derby è sempre il derby ma non bisogna sentirsi superiori. I rossoneri stanno meglio ma dovranno fare i conti con il concetto di umiltà. La gara potrebbe finire in pareggio”.

CASO ICARDI - "In questo caso non ci si possono fare delle idee. Solo gli interpreti interessati sanno la verità. Non siamo a casa né di Icardi né della società. L'idea è quella di un caso gestito male da tutti che avrà solo una soluzione: la separazione a fine anno. La realtà dello spogliatoio la si vive più di 300 giorni l'anno. Lo spogliatoio è diviso: non so come possa essere reintegrato Icardi in un luogo in cui non è accettato. Una separazione è inevitabile".

CORSA CHAMPIONS - "Mancano ancora 11 partite e ci sono tante squadre. Può succedere di tutto. È chiaro che conteranno gli scontri diretti. Non posso dire chi sia il favorito. Chi vincerà il derby sarà in vantaggio per il terzo posto".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)