Breaking News
  • Roma-Porto, Di Francesco: "Torna Manolas". Ma c'è un nuovo infortunio
    © Getty Images

Roma-Porto, Di Francesco: "Torna Manolas". Ma c'è un nuovo infortunio

Il tecnico giallorosso ha parlato alla vigilia dell'andata degli ottavi di Champions League

ROMA PORTO CONFERENZA DI FRANCESCO - L'attesa sta per finire, è di nuovo tempo di Champions League. Ad aprire il quadro delle gare di andata degli ottavi di finale sarà la Roma che allo stadio 'Olimpico' ospita il Porto. I giallorossi sognano di bissare il cammino della passata stagione, quando arrivarono ad un passo dalla finalissima. Alla vigilia del match, il tecnico Eusebio Di Francesco ha tenuto la conferenza stampa di rito. Calciomercato.it vi riporta le sue dichiarazioni in tempo reale.

CHAMPIONS - "Il percorso è sempre lungo ma è una bella occasione per fare una grande partita e riportare entusiasmo nell'ambiente. Siamo orgogliosi di essere una delle due squadre italiane rimaste in Champions. Dobbiamo essere ambiziosi".

PORTO - "Assenti Marega e Corona? Hanno ottimi sostituti come Otavio e Soares. Credo che al di là dei singoli sia forte come squadra.

E' tra quelle che ha vinto più duelli difensivi, sarà una gara molto dispendiosa dal punto di vista fisico".

INFORTUNATI - "Rispetto al Chievo ritorna Manolas, mentre Olsen è in dubbio fino a domattina. Abbiamo perso anche Schick per un problema muscolare. Perotti e Under speriamo di recuperarli per il Bologna".

CENTROCAMPO - "Sto facendo delle valutazioni sulla possibilità di far giocare De Rossi, Nzonzi o entrambi. Vediamo l'allenamento di oggi: se Daniele sta bene, domani gioca. Con lui scherzo sul fatto che io a fine carriera correvo meno e parlavo di più... In campo ci vuole il giusto mix di gambe ed esperienza".

CONCEICAO - "Sta facendo un grande lavoro come a Nantes. E' un allenatore che ha dato un'identità alla squadra. Prima erano più palleggiatori, ora sono più concreti. Marega è un centavanti fisico, pericoloso in campo aperto".

ZANIOLO - "Può giocare sia ala destra che centrocampista. Devo ancora decidere. Ci sono anche Kluivert e Florenzi. Devo fare le valutazioni in base alla partita che voglio fare".

DIFESA - "In queste gare da 180 è importante avere solidità difensiva, specialmente in casa. Sarà determinante tenere inviolata la porta, ma senza perdere l'identità di squadra. Soprattutto con giocatori di esperienza: se ricordo bene la Roma non ha un buon feeling di risultati con il Porto".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)