Breaking News
  • Roma-Porto, ESCLUSIVO Andrade: "Conceição giocherà così. Herrera lo vedo in Italia"
    © Getty Images
Esclusivo

Roma-Porto, ESCLUSIVO Andrade: "Conceição giocherà così. Herrera lo vedo in Italia"

Calciomercato.it ha intervistato l'ex difensore della Juventus per parlare della sfida di domani

ROMA PORTO ANDRADE HERRERA / Arrivato in Italia nell'estate del 2007 per vestire la maglia della Juventus, Jorge Andrade ha visto sfumare quasi subito il sogno di affermarsi in Serie A, a causa di un terribile infortunio subito proprio in una gara contro la Roma il 23 settembre del 2007. Una dislocazione della rotula con lesione del tendine rotuleo che, nell'aprile del 2008, lo costringerà a ritirarsi dal calcio giocato. "Ma io ho comunque un bellissimo ricordo dell'Italia - ha detto in esclusiva a Calciomercato.it l'ex difensore portoghese - e ho passato due anni meravigliosi anche se non ho potuto giocare. La Juve era appena tornata dalla Serie B e ho avuto l'opportunità di conoscere grandi campioni che mi hanno aiutato molto nei periodi più bui. Credo che se fossi andato prima in Italia e poi in Spagna, avrei giocato fino a 40 anni (Andrade fu acquistato dal Deportivo La Coruña, ndr)". 

Roma-Porto, Andrade: "I Dragões sembrano una squadra italiana"

In procinto di mettersi in viaggio con il Vitoria Setubal per affrontare il Belenenses, Andrade ha comunque trovato il tempo per parlare con noi di Roma-Porto, andata degli ottavi di finale di Champions League, che potrete seguire CLICCANDO QUI. "Per me inizia una nuova tappa, farò parte dello staff tecnico di Sandro Mendes al Vitoria". Analizzando il match di domani, l'ex giocatore del Porto ha indicato i pericoli principali per i giallorossi. "Il Porto è rpimo in campionato, ma sta vivendo un momento complicato a causa degli infortuni.

Ha recuperato Danilo, ma ha perso Marega che è un giocatore molto importante. E' una squadra che fa un pressing alto sull'uscita della palla dell'avversario e se trova lo spazio alle spalle dei difensori sa colpire in velocità con Brahimi Corona, ma quest'ultimo sarà squalificato. Poi c'è il capitano, Herrera. Un calciatore molto importante in scadenza di contratto che secondo me può finire in Italia l'anno prossimo. In difesa sembra una squadra italiana. Sono molto solidi con Militao a destra e Pepe-Felipe al centro, poi c'è Alex Telles che spinge molto. Senza dimenticare che in porta c'è un fuoriclasse come Casillas".  

Roma-Porto, Andrade: "I giallorossi possono fare una grande Champions"

Sulle possibilità di passaggio del turno, Andrade non ha dubbi: "Sarà una sfida molto equilibrata e credo che entrambe le squadre abbiano il 50% di possibilità di qualificarsi. Secondo me la Roma può fare ancora una volta una grande Champions League. In campionato la Juve è inarrivabile e ci sono anche altre squadre davanti, ma in Europa tutto è possibile. In rosa ci sono grandi giocatori come Dzeko De Rossi, a me piace anche Kluivert, un giovane che sa attaccare con velocità. Anche in difesa hanno buoni giocatori come Fazio e Manolas. Le difficoltà di Marcano? E' stato il capitano del Porto e ha fatto molto bene, ma il campionato italiano è differente, la Serie A è molto più competitiva rispetto al campionato portoghese, ricco di giovani che sperano di giocare nelle big o di andare all'estero".

 

 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)