Breaking News
  • PAGELLE E TABELLINO DI CAGLIARI-ROMA: suicidio Di Francesco
    © Getty Images

PAGELLE E TABELLINO DI CAGLIARI-ROMA: suicidio Di Francesco

I voti della sfida della Sardegna Arena

CAGLIARI ROMA VOTI E TABELLINO / Pareggio rocambolesco tra Cagliari e Roma alla Sardegna Arena. I sardi giocano un ottimo secondo tempo, acciuffando il pari nei secondi finali di gara grazie a Sau. Gli altri gol sono stati realizzati da Cristante e Kolarov nel primo tempo e da Ionita durante la ripresa.

CAGLIARI

Cragno 7 – Non può nulla sulla punizione deviata di Kolarov. Qualche incertezza invece in occasione del primo gol di Cristante, il cui tiro non si è rivelato eccessivamente angolato. A inizio ripresa evita il tracollo con due ottime parate su Zaniolo che tengono aperta la partita.

Srna 5,5 – È uno dei più propositivi. Quando spinge crea più di una noia alla retroguardia giallorossa. Temibile sui cross e sui calci piazzati. Peccato per il rosso a fine gara per le numerose proteste.

Ceppitelli 5 – Fatica a tenere a bada gli avversari. Trascorre un brutto pomeriggio a causa dei pochi punti di riferimento dati dai rapidi attaccanti giallorossi. Viene espulso nel finale per proteste e questo sugella un brutto pomeriggio.  

Klavan 5,5 – Qualche errore di troppo quest’oggi, soprattutto in fase di impostazione.

Padoin 5,5 – Fa quel che può sull’out di sinistra, provando a tenere a bada sia Ünder sia le sovrapposizioni di Florenzi. Nel complesso tiene bene ma non basta la sufficienza. Dal 65’ Pajac 5,5 – L’emozione per l’esordio in campionato c’è e si vede. Ha un po’ troppa fretta col pallone tra i piedi.

Faragò 5,5 – Corre molto ma non riesce a fermare le numerose iniziative dei giallorossi. Perde lucidità nel finale.

Bradaric 5 – Gestisce molti palloni, non sempre con qualità. Tanti falli e molti errori grossolani. Dall’80’ Cigarini SV

Ionita 7 – Fino all’85’ non disputa una grande partita. Poi accende squadra e tifosi con un gol di testa che riapre la gara. 

Joao Pedro 6,5 – Alterna ottime giocate a errori banali. Arretra molto il suo raggio d’azione per provare a dare qualità alla costruzione di gioco. È uno degli ultimi ad arrendersi. Sale in cattedra nella ripresa ed è bravo a confezionare l’assist per Ionita.

Farias 6 – Fatica a entrare in partita ma con il trascorrere del tempo cresce. Ha un’ottima occasione nel primo tempo per riaprire la gara ma non riesce a superare Olsen. Dal 75’ Sau 7 – Entra e segna, facendo esplodere la Sardegna Arena.

Cerri 6,5 – Svaria molto su tutto il fronte offensivo. Sopporta bene l’assenza di Pavoletti cercando di lavorare e sacrificarsi per i compagni. Buono l’assist per Farias sul finale del primo tempo. Combatte come un leone.

All. Maran 6 – Le assenze di Castro e di Barella pesano molto per le sue idee di gioco. Prova ad arretrare Joao Pedro per dare più qualità alla manovra, ottenendo buoni risultati. Difficile fare di più. Può essere contento per la reazione nel finale di partita ma non per i due rossi rimediati a Srna e Ceppitelli.

Viene allontanato nel finale per le eccessive proteste nei confronti di Mazzoleni.

ROMA

Olsen 6 – Trascorre gran parte della gara a guardare ma a fine primo tempo compie un intervento da grandissimo portiere su Farias, salvando il doppio vantaggio. Incolpevole sul gol di Ionita.

Florenzi 4,5 - Finisce in lacrime, nel finale crolla con tutti gli altri.

Manolas 4 – Recuperato in extremis, il greco trascorre una serata piuttosto tranquilla fino al tracollo finale.

Fazio 4 – Qualche errore di troppo in fase di disimpegno, soprattutto nella seconda parte di gara. Il finale è da incubo.

Kolarov 6,5 – È il migliore dello scacchiere dei giallorossi. Quando spinge è quasi imprendibile. A fine primo tempo sugella la già ottima prestazione con un gol su punizione. What else?

Cristante 6 – L’ex Atalanta sta crescendo a vista d’occhio. Assieme a Nzonzi comincia a prendere maggiore dimestichezza con i movimenti voluti da Di Francesco. Suona la carica nel primo tempo con un sinistro potente che non lascia scampo a Cragno.

Nzonzi 6 – Gioca con ordine e pulizia, senza cercare forzare le giocate. Dà tranquillità a tu tto il reparto. In crescita il feeling con Cristante.

Ünder 5,5 – Si vede a sprazzi. Va vicino al gol nel primo tempo con una bella girata. A volte esagera troppo, preferendo soluzioni complicate a giocate semplici.

Zaniolo 6 – Gioca con la tranquillità di un veterano e ci mette tanta voglia, ma alla fine è esausto. Dall’89’ Juan Jesus 4 - Entra per blindare il risultato e il Cagliari la recupera in 9. Peggio di così...

Kluivert 5,5 – Serve un assist al bacio per Cristante in occasione del primo gol. Bene l’affinità con Kolarov, con cui sviluppa bene la manovra, soprattutto nella prima frazione di gioco. Nella seconda parte di gara tira il freno a mano. Dal 75’ Lu. Pellegrini SV

Schick 5 – Si divora un gol piuttosto facile nel primo tempo. Sembra essere migliorato dal punto di vista dell’atteggiamento ma gli manca ancora molta cattiveria. Dall’83’ Pastore 5 - Ingresso praticamente inutile.

All. Di Francesco 4 – Nonostante le numerose assenze, mette in campo una squadra ben equilibrata, che domina il gioco per lunghi tratti di gara. Poi, però, il suicidio nel finale. Cambi senza logica, la squadra si chiude, arretra e subisce la beffa.

Arbitro Mazzoleni 6 – Dirige la gara senza particolari sbavature. Vede bene in occasione del rigore negato al Cagliari.

TABELLINO
CAGLIARI-ROMA 2-2 

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno; Srna, Ceppitelli, Klavan, Padoin (65’ Pajac); Faragò, Bradaric (80’ Cigarini), Ionita; Joao Pedro; Farias (75’ Sau), Cerri. A disp.: Aresti, Rafael, Andreolli, Pisacane, Romagna, Dessena, Pavoletti, Doratiotto, Verde. All.: Rolando Maran

ROMA (4-2-3-1): Olsen; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Cristante, Nzonzi; Ünder, Zaniolo (89’ Juan Jesus), Kluivert (75’ Lu. Pellegrini); Schick (83’ Pastore). A disp.: Mirante, Fuzato, Santon, D'Orazio, Riccardi, Marcano, Perotti. All.: Eusebio Di Francesco

Marcatori: 15’ Cristante, 41’ Kolarov, 85’ Ionita, 90+4’ Sau

Arbitro: Paolo Silvio Mazzoleni della sezione di Bergamo

Ammoniti: Cristante (R), Faragò (C)

Espulsi: Srna, Ceppitelli (C)

SIMONE DUCCI

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)