Breaking News
  • Juventus-Inter, dalle probabili formazioni ai duelli di mercato
    © Getty Images

Juventus-Inter, dalle probabili formazioni ai duelli di mercato

Stasera il derby d'Italia: la grande rivalità sull'asse Milano-Torino

JUVENTUS INTER CALCIOMERCATO / E' la classica del calcio italiano. Stasera alle 20.30 gli occhi del mondo calcistico del Belpaese saranno su Torino per Juventus-Inter, una rivalità che dura da anni e che, questa sera, potrebbe anche decidere buona parte delle sorti del campionato. La Juventus è imbattuta e solo il Genoa e il Manchester United sono riusciti a portare a casa punti dallo Stadium in questa stagione. Una vittoria bianconera potrebbe voler dire mettere una seria ipoteca sul discorso scudetto o almeno vorrebbe dire mettere l'Inter quasi fuori gioco. Difficilissima infatti sarebbe una rimonta per i nerazzurri in caso di vittoria degli uomini di Allegri. Spalletti deve quindi vincere per riuscire a recuperare terreno e, in contemporanea, tenere lontano Milan e Lazio nella corsa per un posto in Champions League. Per restare aggiornato su tutte le ultime news di calciomercato e non solo ---> clicca qui!

Juventus-Inter, il perchè del 'Derby d'Italia'

Era il 1967 quando Gianni Brera, il più influente giornalista sportivo italiano, decise di coniare il termine 'Derby d'Italia'. Juventus ed Inter sono a quel momento le squadre con gli albi d'oro più ricchi: sono le uniche due compagini italiane ad aver vinto la stella. Brera somma dunque i titoli nazionali vinti e decide di coniare quest'espressione, utilizzata ancora al giorno d'oggi. Una rivalità che è nata sin dagli albori e che si è sviluppata nel corso degli anni. A riaccenderla, dopo che nei primi anni '90 era passata in secondo piano rispetto agli scontri tra Juventus e Milan, fu il noto episodio tra Iuliano e Ronaldo nel 1998 e di cui ha recentemente parlato l'ex arbitro Ceccarini. Dagli anni 2000 la rivalità si riaccese, visti i tanti scontri in testa alla classifica per aggiudicarsi il titolo, con una nuova esplosione dal caso 'Calciopoli'.

Juventus-Inter: le probabili formazioni

Tanti dubbi in casa bianconera per Massimiliano Allegri. Il tecnico della capolista è alle prese con parecchie incognite di formazione. In difesa Alex Sandro è out, a sinistra giocherà De Sciglio. In mezzo dubbio Bonucci, nel caso è pronto Benatia. A centrocampo da valutare invece Bentancur: se l'uruguagio non dovesse farcela per via di un problema alla schiena, probabile l'inserimento di Cuadrado e la rinuncia a Dybala con l'utilizzo del 4-4-2. Sul fronte opposto sembrano invece essere due i dubbi di Spalletti: l'uomo da schierare alle spalle di Icardi e una delle due ali.

Politano sembra certo della maglia da titolare e Perisic pare il favorito su Keita per la posizione sull'altra fascia. In mezzo, come trequartista, sembra avvantaggiato Joao Mario rispetto a Borja Valero.

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, De Sciglio; Pjanic, Bentancur, Matuidi; Dybala, Mandzukic, Ronaldo. All. Allegri.

INTER(4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, Skriniar, De Vrij, Asamoah; Vecino, Brozovic; Politano, Joao Mario, Perisic; Icardi. All. Spalletti.

Juventus-Inter, da De Jong a... Marotta: quanti duelli sul mercato

Una rivalità che sfocia non solo sul terreno di gioco, ma anche sul campo del calciomercato. In particolare è a centrocampo che gli obiettivi nerazzurri e bianconeri si incrociano. Nel mirino di entrambe le squadre c'è Frenkie De Jong dell'Ajax. Entrambe le squadre sembrano però ormai beffate: il giovane talento olandese pare infatti destinato al Paris Saint-Germain. E proprio in casa dei francesi guardano le due compagini italiane: Adrien Rabiot sembra sempre più vicino all'addio e sia Inter che Juventus sognano un suo acquisto. Ma a centrocampo le due big hanno messo nel mirino anche Nicolò Barella del Cagliari, uno dei più promettenti giovani del panorama italiano, così come Sandro Tonali del Brescia, finito nei radar, oltre che di Juventus ed Inter, anche di Roma, Chelsea e Milan. In casa Ajax, oltre che a De Jong, nerazzurri e bianconeri guardano pure a Matthijs De Ligt, difensore centrale dal futuro assicurato, che piace però anche alle big europee: dal Barcellona al Bayern Monaco, fino al Manchester City e al Psg. Ma l'olandese non è l'unico difensore su cui entrambe le squadre hanno messo gli occhi: in Portogallo piace il brasiliano Eder Militao, mentre tutte e due le società valutano con attenzione l'idea Matteo Darmian, in uscita dal Manchester United. Ad accendere una nuova miccia ci ha poi pensato la situazione legata a Beppe Marotta, con la presentazione che avverrà il 13 dicembre nonostante la firma sul contratto nerazzurro sia già arrivata. E lo stesso Marotta lavora invece per un affare direttamente con la Juve: è voce di questi giorni l'idea del nuovo dirigente interista di tentare l'assalto per Paulo Dybala.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)