Breaking News
  • PAGELLE E TABELLINO DI ATALANTA-NAPOLI: welcome back Milik!
    © Getty Images

PAGELLE E TABELLINO DI ATALANTA-NAPOLI: welcome back Milik!

I voti della sfida all'Atleti Azzurri d'Italia: Milik entra e risolve tutto

PAGELLE E TABELLINO DI ATALANTA-NAPOLI / Il Napoli la spunta quasi nel recupero grazie ad Arek Milik, entrato da una manciata di minuti, e riapre la corsa alla Juventus dando di nuovo 3 punti di distacco all'Inter. Ancelotti carica a molla il polacco per 83 minuti e poi lo lancia in campo giusto in tempo per fargli risolvere la partita: una mossa che vale una vittoria di platino. 

 

ATALANTA 

Berisha 5,5 - Un paio di interventi chiudono la porta a Mertens e Insigne, saltato male da Milik sull'1-2. Poteva fare qualcosa di più. 

Mancini 6 - L'imbarcata dello 0-1 arriva dal suo lato, poi però si dà una bella assestata e tiene molto bene il suo lato di campo. Dall'89' Tumminello sv

Palomino 5,5 - Male soprattutto sul secondo gol del Napoli, dove si intende male con Masiello e stende il tappeto rosso a Milik. Fino a quel momento aveva dato tutto. 

Masiello 5,5 - Infilato da Insigne sullo 0-1, misunderstanding con Palomino sull'1-2. Gestione esemplare della gara, ma due errori che pesano molto sul risultato. 

Hateboer 6 - Doppia topica in occasione del gol di Fabiàn, poi però anche lui ha ampiamente modo di rifarsi nel prosieguo del match: sua anche la torre per il gol del pareggio di Zapata. 

De Roon 6 - Uno come lui porta sempre la pagnotta a casa, per quanto si impegna e per quanto si fa valere in entrambe le fasi. Primi minuti in apnea, poi prende il controllo della mediana.

 
Freuler 6  - Elemento di grandissimo spessore tattico, corre come un matto e cuce ogni squarcio che può crearsi nel centrocampo nerazzurro. Un tuttocampista che a Gasperini serve come il pane. 


Gosens 6,5 - Da una sua azione caparbia nasce il pareggio atalantino, in generale sfrutta la serata non brillantissima di Callejon per mettere in seria difficoltà Maksimovic. Fra i migliori.  

Gomez 6  - Leader della squadra in senso stretto, fa da regista offensivo e sa far saltare il banco anche solo con i movimenti. Una gara non eccelsa ma di sicuro non demerita. 

Rigoni 6 - Intelligente l'apporto alla manovra atalantina, va un po' ad intermittenza ma quando preme sa come mettere in difficoltà la difesa avversaria. Mette lo zampino nel pareggio, pur con una svirgolata che diventa un mezzo assist per Hateboer. Dal 70' Valzania sv

Zapata 6,5 - Svolge un ruolo preziosissimo nel raccordo con gli altri reparti, a volte si scambia anche di posizione con gli altri attaccanti. Ma quando il pallone arriva in area lui è lì, pronto a scaraventarlo in rete per il più classico dei gol dell'ex. 

All. Gasperini 6 - Una buona Atalanta gestisce benissimo il campo nella seconda parte di gara, andando anche vicina al 2-1, poi però il capovolgimento di fronte porta Milik a regalare al Napoli 3 punti pesantissimi. Dalla possibilità di vincerla alla sconfitta: come cambia la vita in pochi istanti. 

 

NAPOLI

Ospina 6 - Nel primo tempo un rinvio sbilenco rischia di favorire l'Atalanta, sul gol di Zapata non può fare nulla visto che il colombiano è proprio a due passi. 

Maksimovic 6  - Dalla sua parte di passa difficilmente, sul gol però l'Atalanta sfonda prima da lui con Gosens che trova lo spazio per il cross. Cala visibilmente alla distanza e anche per questo Ancelotti decide di toglierlo dal campo. Dal 76' Hysaj sv

Albiol 6 - In controllo per larga parte della gara, sull'azione del gol atalantino però si intende male con Koulibaly e lascia Duvan Zapata liberissimo di calciare a rete.

Un errore che poteva costare tanto. 

Koulibaly 6  - Anche per lui l'azione del gol non è una bellissima figura, preso nel mezzo fra il liscio di Rigoni e la schiacciata di testa di Hateboer. Un movimento sbagliato che manda in bambola tutto il reparto. 

Mario Rui 7  - Ottima la spinta sulla sinistra nel primo tempo, un po' meno nel secondo quando Hateboer si fa valere in proiezione offensiva. Salvataggio importantissimo al 92' su Tumminello liberissimo, ma soprattutto è fenomenale il pallone che serve nello spazio a Milik per il 2-1. Si riscatta (parzialmente) dopo la distrazione con la Stella Rossa che potrebbe costare tanto. 

Callejon 5,5 - Per una fase nel finale del primo tempo sembra stia ritrovando lo smalto dei tempi migliori, ma in realtà tira di nuovo i remi in barca e non incide mai. Ha giocato gare decisamente più incisive, anche senza andare a bersaglio. 

Allan 5,5 - Fra i più imprecisi nei primi 45', stupisce l'approssimazione negli interventi e nei disimpegni per uno che di solito invece è praticamente ineccepibile. Stasera ha tirato un po' il fiato anche lui. 

Hamsik 6 - Dispensa gioco di prima intenzione come solo i registi più sopraffini sanno fare, poi però inizia a soffrire un po' quando salgono i ritmi e l'Atalanta preme alla ricerca del pareggio. Comunque non demerita. 

Fabian 6,5 - Il gol è un prodigio di tempismo e freddezza nella conclusione e per una grossa fetta di primo tempo va in fiducia e gioca con le ali ai piedi. Poi però nella seconda frazione di gara è fra quelli che più soffrono il contraccolpo bergamasco. Sostituzione tutto sommato giusta. Dal 76' Zielinski sv

Insigne 6,5 - Dispensa gran calcio nel primo tempo, con l'assist geniale per Fabiàn, un fendente che taglia a metà la difesa atalantina, poi si mette in proprio e va vicino al gol in un paio di occasioni. Marcato molto bene nel secondo tempo. 

Mertens 5 - Sembra sempre un po' lontano dal gioco, finisce imbrigliato tra le maglie strettissime della difesa atalantina. Maglie che stasera riesce a dilatare il suo 'avversario'. Dall'82' Milik 7,5 - Tre minuti per risolverla, con un movimento da centravanti purissimo. Senso del gol, tecnica sopraffina e la potenza di scaraventarsi in mezzo ai due centrali atalantini: una rete che vuol dire tanto, tantissimo, sia per il peso specifico sia per l'importanza a livello personale. Ci voleva proprio. 

All. Ancelotti 6,5 - Quando tutto sembra complicarsi la risolve con i cambi e con le motivazioni di chi scalpita in panchina e morde il freno per 84 minuti. La fortuna aiuta gli audaci, ma qui più che di fortuna e di audacia si parla di management di alto livello. E ora c'è un nuovo 9, carico come una molla: sarà un duello tutto da vivere fra Milik e Mertens. 

 

Arbitro Giacomelli 6 - Silent check sul primo gol del Napoli, ma le posizioni sono corrette. Per il resto davvero poco da segnalare sul piano della moviola. 


TABELLINO

ATALANTA-NAPOLI 1-2

ATALANTA (3-4-1-2): Berisha; Mancini (44' st Tumminello), Palomino, Masiello; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Gomez; Rigoni (26' st Valzania), Zapata.  A disposizione: Gollini, Rossi, Djimsiti, Toloi, Bettella, Adnan, Castagne, Pessina, Reca, Pasalic. Allenatore: Gasperini 

NAPOLI (4-4-2): Ospina; Maksimovic (32' st Hysaj), Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Hamsik, Fabian Ruiz (32' st Zielinski); Insigne, Mertens (37' st Milik). A disposizione: Karnezis, Meret, Malcuit, Luperto, Ghoulam, Diawara, Rog, Younes. Allenatore: Ancelotti

ARBITRO: Giacomelli di Trieste

Marcatori: 2' pt Fabian Ruiz (N). 11' st Zapata (A), 40' st Milik (N)

Ammoniti: Masiello (A); Ruiz, Mario Rui (N). Recupero: 1' pt, 4' st.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)