Breaking News
  • Inter, Miranda e Candreva: la difesa a tre per restare (titolari)
    © Getty Images

Inter, Miranda e Candreva: la difesa a tre per restare (titolari)

Il centrale e l'esterno pedine importanti per il nuovo modulo

CALCIOMERCATO INTER MIRANDA CANDREVA / L'ingaggio di Stefan De Vrij permetterà a Luciano Spalletti di poter utilizzare la difesa tre nella prossima stagione. Nella Lazio targata Simone Inzaghi, infatti, il centrale olandese ha dimostrato di saperla interpretare in maniera straordinaria.

Il tecnico dell'Inter potrebbe abbandonare il rodato 4-2-3-1 o comunque impiegare in alternativa ad esso - ma con decisamente più costanza rispetto all'anno scorso - il 3-4-1-2 (con Nainggolan a supporto di due punte) o 3-4-2-1 (il belga più, magari, Perisic alle spalle di Icardi), valorizzando così al massimo tutti i giocatori a propria disposizione.

Inter, Miranda e Candreva: la difesa a tre cambia gli scenari di calciomercato

La difesa a tre consentirebbe soprattutto a Joao Miranda di mantere una maglia da titolare, messa assai in discussione proprio dopo l'acquisto a parametro zero di De Vrij. E non è un caso che Spalletti abbia chiesto la sua conferma e l'Inter già propostogli il rinnovo del contratto fino al giugno 2021. Stando a indiscrezioni di calciomercato Inter, il brasiliano avrebbe già deciso di accettare declinando le offerte arrivategli dal Brasile. Lo stesso si può in parte dire per Antonio Candreva, candidato alla partenza per fare spazio a Malcom. Da laterale nel 3-4-1-2 o 3-4-2-1, soprattutto in Nazionale ai tempi di Conte Ct, il classe '87 ha già dato prova di grande affidabilità pur non facendo cose straordinarie. Insomma il suo addio all'Inter in questo calciomercato estivo potrebbe non essere così certo appunto per motivi tattici, considerato poi che la prossima stagione sarà piena di impegni e avere dei 'jolly' in rosa come lui sarebbe certamente qualcosa di positivo.

Calciomercato.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)