Breaking News
x
  • Real Madrid, Perez: "Siamo sotto attacco". Lopetegui: "Ronaldo è il migliore, resta"
    © Getty Images

Real Madrid, Perez: "Siamo sotto attacco". Lopetegui: "Ronaldo è il migliore, resta"

L'ex commissario tecnico della Spagna e il presidente in conferenza stampa

REAL MADRID LOPETEGUI / Conferenza stampa di presentazione per Julen Lopetegui, nuovo allenatore del Real Madrid: l'appuntamento, previsto inizialmente dopo la fine dei Mondiali, è stato anticipato in seguito all'esonero deciso dalla Federcalcio spagnolo. Il tecnico, affiancato da Florentino Perez, parla in conferenza. 

Parte Perez: "Rosa, María, Daniel e Jon, membri del consiglio di amministrazione, soci, media, grazie per essere presenti per la presentazione del nostro allenatore, un atto che ci aspettavamo di realizzare alla fine della Coppa del Mondo ma che per una serie di circostanze lo facciamo oggi: benvenuto Julen Lopetegui. E' stato giocatore, allenatore del Real Madrid e oggi prende la panchina. Caro Julen oggi torni a casa tua dopo aver ottenuto una brillante qualificazione per i Mondiali in Russia. So che oggi è una giornata piena di emozioni e penso che proverai sentimenti contrastanti perché so che hai sognato il Mondiale. Il tuo sogno era di vincere la Coppa del Mondo e anche di vincere con il Real Madrid. E' inevitabile che oggi ci siano commenti. Real Madrid e Lopetegui hanno trovato un accordo nell'esercizio della libertaà di entrambe le parti. Abbiamo pensato che la comunicazione andasse fatta rapidamente. L'obiettivo era il massimo della trasparenza per evitare rumors". 

Perez ha risposto al presidente della Federazione: "Questo accordo non può essere considerato un atto di slealtà. Per colore che parlano di occultamento, non c'è nulla di più lontano dalla realtà. Abbiamo raggiunto un accordo in poche ore e abbiamo deciso di renderlo pubblico il prima possibile. Per evitare rumors ho parlato dell'accordo con la Federazione e un atto che dovrebbe essere considerato normale si è trasformato in una reazione assurda e incomprensibile con il presidente della RFEF che ha fatto una risposta sproporzionata.

Non faccio vittimismo ma i calciatori del Real Madrid devono rendersi conto che dobbiamo affrontare una corrente che vuole danneggiare il nostro club. Non c'è nessun motivo per cui Lopetegui quest'oggi non sia sulla panchina della Nazionale". 

Real Madrid, conferenza Lopetegui: "Esonerato per essere stato onesto"

Lopetegui poi ha preso la parola, dopo i ringraziamenti di rito, il tecnico ha dichiarato: "Cercheremo di continuare la strada del club, il lavoro non sarà interrotto. Mi sento in grado, sento la forza che accompagna il Real Madrid. Come allenatore ne avrò bisogno per raggiungere le vette più alte che significa vincere tutto. Ieri era, forse insieme a quello della morta di mia madre, il giorno più triste della mia vita: oggi è il giorno più felice". 

SPAGNA-PORTOGALLO - "Vedrò la partita, farò il tifo come ogni altro spagnolo. Mi sento parte di questa squadra: sono sicuro che faremo un mondiale magnifico, nonostante tutto". 

ANNUNCIO - "Quando ho deciso il primo a saperlo è stato lui (il presidente della Federazione, ndr). Quel giorno doveva esserci una conferenza stampa ma lui non c'era e abbiamo dovuto aspettarlo. Poi è successo quel che è successo. Sono stato esonerato per essere stato onesto, trasparente: i miei giocatori sapevano tutto ed erano entusiasti. Il gruppo è magnifico e con questa gruppo e questa squadra possiamo vincere i Mondiali". 

CRISTIANO RONALDO - "E' il migliore al mondo, quello che vorrei sempre avere al mio fianco. Ed evidentemente il migliore al mondo sta nel Real Madrid, senza dubbio". 

PIANO - "Da domani inizieremo a lavorare: qualunque cosa accadrà, avremo la squadra migliore". 

REAL MADRID - "Sarebbe successo lo stesso con un'altra squadra? Questa è una bella domanda".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)