Breaking News
x
  • Roma, Pellegrini: il ragazzo con la maglia numero 7
    © Getty Images

Roma, Pellegrini: il ragazzo con la maglia numero 7

Alla scoperta del giovane centrocampista giallorosso che sta conquistando tutti

ROMA PELLEGRINI /  "Il ragazzo si farà, anche se ha le spalle strette. Quest'altr'anno giocherà con la maglia numero 7". Chissà a cosa o a chi pensava Francesco De Gregori quando, nel 1980, scriveva la 'La leva calcistica del '68'. Una cosa però è certa; un ragazzo con la maglia numero 7, quella della Roma, sta facendo cose sfavillanti, sia col suo club che con la nazionale: Lorenzo Pellegrini. Il classe 1996, entrato in punta di piedi a Trigoria per volere di Eusebio Di Francesco, nella sua prima stagione in giallorosso ha dimostrato grandi qualità e grande maturità, elemento non proprio scontato per un calciatore di 22 anni.

37 presenze nel suo 2017/2018, condite da tre reti ma non solo: piedi buoni, corsa, fisico, il 'principino' della Roma - sulla scia dei 'principi' capitolini: De Gregori e Giannini - ha tutte le carte in regola per restare nei cuori dei tifosi.

Roma, Lorenzo Pellegrini: 22 anni e un destino in giallorosso

Ormai 3 anni fa, dopo 10 stagioni con le giovanili giallorosse - mosse i suoi primi calci quando aveva 9 anni - arriva finalmente l'esordio in prima squadra e la possibilità di giocare al fianco dei suoi idoli. Il 22 Marzo 2015, Lorenzo Pellegrini disputa infatti la sua prima presenza in Serie A, da subentrato, in Cesena-Roma. In quell'estate si trasferisce al Sassuolo, proprio di Di Francesco, e in due anni matura, come giocatore e come uomo: un centrocampista formidabile e fidanzato e marito impeccabile. Pochi giorni fa il giovane Lorenzo ha infatti sposato la sua Veronica. Tra le numerose vicende di questa carriera, ancora ai titoli di testa, Pellegrini si è già cimentato con la maglia della Nazionale, adesso di Roberto Mancini. E ora che il suo idolo e compagno alla Roma, Daniele De Rossi, ha lasciato l'azzurro, potrebbe toccare proprio al ragazzo con la numero 7, raccogliere la sua eredità con l'Italia, e chissà, forse un giorno anche alla Roma.

Giorgio Trobbiani

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)