Breaking News
  • Napoli-Udinese, Oddo: "Certo che mi sento a rischio"
    © Getty Images

Napoli-Udinese, Oddo: "Certo che mi sento a rischio"

Le parole in conferenza stampa del tecnico friulano

NAPOLI UDINESE ODDO / Al termine di Napoli-Udinese, l'allenatore bianconero Massimo Oddo scende in sala stampa e analizza una partita che, nonostante il risultato finale, ha visto uscire l'Udinese a testa alta: "Ci è mancato solo un po' di coraggio, abbiamo impostato bene la partita ma poi siamo stati travolti dalla loro forza d'urto. Purtroppo il Napoli è così, o metti un pullman davanti alla porta o finisci per subire - le paorle del tecnico dei friulani riprese dall'inviato di Calciomercato.it - Noi ci abbiamo provato, sono molto soddisfatto della prestazione dei miei ragazzi ma sono anche arrabbiato perché non si possono prendere due gol su palla inattiva in questo modo. Ho provato a cambiare marcatura, a uomo anziché a zona, ma purtroppo anche in questo caso è andata male".

Gli si chiede se dopo una prestazione del genere si sente ancora a rischio, Oddo risponde laconico: "Certo che mi sento a rischio, dopo dieci sconfitte consecutive non potrebbe essere altrimenti. Spero di riuscire a ritrovare questa voglia, questa prestazione, questa positività da parte dei miei ragazzi. Se giochiamo così possiamo uscire da questa situazione".

Il giudizio della partita dei suoi tutto sommato è positivo: "Abbiamo fatto una partita importante - continua Oddo - al punto che Sarri a fine partita mi ha detto 'E meno male che eravate in crisi'. Purtroppo quando siamo calati un po' abbiamo pagato il ritorno del Napoli. Problema di testa? Non credo, a giudicare dall'approccio dei miei. Abbiamo fatto a puntino tutto ciò che abbiamo preparato, poi se prendi gol in questo modo più che un calo psicologico sono errori di marcatura, errori di posizione. Ci vuole più di mestiere, capacità che apprendi con l'esperienza e l'applicazione. Le marcature c'erano, ma se salti guardando solo la palla, senza guardare l'uomo, vuol dire che non stai usando il mestiere. Ci lavoreremo ancora, stiamo lavorando proprio su questo e spero miglioreremo su questo aspetto".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)