Breaking News
x
  • Palermo, 'sorpresa' Zamparini: le ultime di CM.IT sul futuro di Tedino
    © Getty Images
Esclusivo

Palermo, 'sorpresa' Zamparini: le ultime di CM.IT sul futuro di Tedino

Il patron rosanero conferma la fiducia al tecnico: Avellino ultima chiamata

PANCHINA PALERMO TEDINO / Niente scossoni a Palermo. Per una volta, Maurizio Zamparini smentisce la celeberrima fama di 'mangia allenatori' confermando la fiducia a Bruno Tedino sulla panchina rosanero nonostante la scialba prova di ieri sera nello 0-0 di Cittadella, che fa scivolare Coronado e compagni addirittura al quarto posto in classifica dietro Empoli, Frosinone e Parma (ducali a pari punti del Palermo ma in vantaggio negli scontri diretti) e dunque fuori al momento dalla promozione diretta per la Serie A. Solo tre punti nelle ultime quattro partite per il tecnico ex Pordenone, già a rischio esonero dopo l'1-1 casalingo della scorsa settimana con la Cremonese: Zamparini - come raccolto da Calciomercato.it - concederà però a Tedino una nuova e a questo punto ultima chance nella sfida del 'Renzo Barbera' contro l'Avellino in programma sabato pomeriggio.

Una prova da non fallire per l'allenatore di Treviso e la squadra rosanero per non pregiudicare l'accesso diretto alla massima serie, come rimarcato dalla stesso patron nelle dichiarazioni post-Cittadella.

Panchina Palermo, la decisione di Zamparini su Tedino

Dopo lo 0-0 del 'Tombolato' su Tedino si era addensata l'ombra di Gianni De Biasi, nome caldeggiato da Zamparini davanti a Stellone e Reja per l'eventuale cambio di guardia in panchina. Il numero uno di Viale del Fante non ha però affondato il colpo, viste anche le perplessità dei profili sopracitati nello sposare il progetto Palermo a questo punto della stagione. Il futuro di Tedino è inevitabilmente legato a doppio filo alla gara interna con l'Avellino, da affrontare in totale emergenza causa gli infortuni occorsi ieri a capitan Nestorovski e Dawidowicz, oltre alle defezioni per squalifica di Jajalo e Gnahoré. Sabato ultima chiamata: solo una vittoria stavolta salverebbe l'allenatore dall'esonero e dal benservito di Zamparini.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)