Breaking News
  • Crotone-Juventus, Allegri: "Benatia e Crozza? Bisogna stare zitti"
    © Getty Images

Crotone-Juventus, Allegri: "Benatia e Crozza? Bisogna stare zitti"

Il tecnico bianconero ha incontrato i giornalisti alla vigilia della trasferta in Calabria

CROTONE JUVENTUS CONFERENZA ALLEGRI / Un altro passo verso il settimo scudetto di fila. La Juventus fa visita al Crotone nella sfida del turno infrasettimanale valido per la 33esima giornata del campionato di Serie A. Grazie ai risultati dello scorso week end i bianconeri hanno portato a 6 i punti di vantaggio sul Napoli e in vista dello scontro diretto dell'Allianz Stadium' di domenica prossima vogliono quantomeno mantere invariato il distacco sui partenopei. Alla vigilia del match, l'allenatore Massimiliano Allegri fa il punto sulle ultime notizie sulla Juventus in conferenza stampa. Ecco le parole raccolte da Calciomercato.it: "Tra le due partite che dobbiamo affrontare in questa settimana, la più importante è quelle di domani perché arrivare con 6 punti di vantaggio allo scontro diretto è un grande vantaggio. Ho sentito dire che abbiamo già vinto lo scudetto, ma per la matematica servono tante vittorie. Il Crotone sta facendo bene, soprattutto in casa. Anche l'anno scorso abbiamo sofferto. Dobbiamo preparare la gara al meglio e non concedergli ripartenze. Il Napoli ha solo questo obiettivo e farà di tutto per vincere il campionato, noi abbiamo anche la Coppa Italia".

BENATIA-CROZZA - "Giudicare dall'esterno non è mai semplice. E' una settimana che tutti parlano e in tanti hanno cavalcato l'onda del post partita. Ora basta, dobbiamo stare zitti e pensare al campo perché queste cose non fanno altro che disperdere energie da parte nostra. Tutto quello che dicono gli altri non ci deve toccare, perché non si risolvono problemi. Per quanto riguarda eventuali multe, ci pensa la società. Mettiamoci i tappi alle orecchie. Non voglio più sentir parlare di Madrid. Vinciamo campionato e coppa, il resto non conta".

FORMAZIONE - "Barzagli è recuperato, mentre Pjanic non ci sarà, al suo posto uno tra Bentancur e Marchisio. Della diffida di Higuain non me ne frega niente: se sta bene domani gioca. Chiellini invece avrà un turno di riposo. In porta gioca Szczesny.

A Buffon la serata di Madrid ha fatto bene: gli ha dato una scarica di adrenalina di cui un campione ha bisogno".

NAPOLI - "Abbiamo fatto 84 punti e di solito saremmo già vicini allo scudetto, ma il Napoli può battere il suo record di punti. Hanno solo questo obiettivo, come già detto, quindi hanno più pressione. Mancano sei partite, bisogna fare quattro vittorie. Abbiamo un calendario difficile e lo stesso il Napoli. Intanto pensiamo a vincere domani, poi ci prepareremo alla bella serata di calcio di domenica sera. Tifosi del Napoli all'Allianz'? Deve essere una serata di sport in cui si affrontano le due pretendenti al titolo. In Italia bisogna raggiungere una certa maturità affinché i tifosi possano seguire la loro squadra in trasferta".

COSTA E KHEDIRA - "Douglas Costa è stato un acquisto importante: ha tecnica e esperienza internazionale. Quando si arriva in fondo questi giocatori si esaltano e ti danno dei vantaggi. Khedira è un giocatore di spessore internazionale: ovunque è stato ha giocato, con tutti gli allenatori. La Juventus lo ha rimesso in piedi dopo quel brutto infortunio, ma le sue qualità non si possono discutere".

ROMA - "Complimenti alla Roma perché raggiungere una semifinale di Champions è un obiettivo straordinario, non so da quanti anni non ci riusciva. Ha possibilità di andare in finale perché incontra il Liverpool ed hanno le stesse possibilità di passare. Poi in finale saranno favorite Real o Bayern, ma ne devi incontrare solo una".

Calciomercato Juventus, Allegri: "Ancora nessun incontro"

Allegri ha fatto anche il punto sul mercato ed il suo futuro: "Con il presidente non abbiamo programmato ancora niente perché dobbiamo incontrarci tutti insieme anche con Marotta, Nedved e Paratici per fare il punto della situazione. Ma questa settimana è stata molto intensa e non c'è stato tempo per vederci: adesso pensiamo a questo finale di stagione. Mandragora sta crescendo e facendo un buon campionato. Se è da Juve? Adesso il pensiero è al campionato e alla Coppa Italia, al futuro ci penseremo".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)