Breaking News
  • Inter-Cagliari, Spalletti: "Basta analisi solo su ciò che fa comodo"
    © Getty Images

Inter-Cagliari, Spalletti: "Basta analisi solo su ciò che fa comodo"

Le parole dell'allenatore alla vigilia del turno infrasettimanale di Serie A

INTER CAGLIARI SPALLETTI / Turno infrasettimanale per la Serie A: la 33a giornata del massimo campionato partirà martedì con la sfida Inter-Cagliari. I nerazzurri sono chiamati a riscattere gli ultimi deludenti risultati: per un piazzamento Champions la squadra di Spalletti deve vincere e ritrovare le giocate di Icardi e Perisic. Proprio dei due attaccanti e dello sprint finale di stagione parla in conferenza stampa l'allenatore dell'Inter: Calciomercato.it ha seguito per voi le sue dichiarazioni.

RAFINHA - "Secondo me sta bene. Quando si passano periodI con lunghi infortuni serve un po' di tempo per recuperare il ritmo vero. Poi c'è la valutazione interna, non solo quella della partita precedente".

QUALITA' TECNICA - "Noi siamo un gruppo di qualità e per certi versi è stato fatto vedere. Perché questa venga fuori eccelsa, bisogna metterci oltre che la qualità tecnica, anche la qualità caratteriale, fisica, di tenere per un lungo periodo determinati comportamenti e attenzioni. Il mondo è pieno di meteore". 

GOL NON SOLO ICARDI E PERISIC - "E' quello l'obiettivo di crescita continua, di metterci sempre qualcosa in più sia individualmente che di squadra. Dobbiamo portare altri calciatori a segnare in maniera più continua e che ci si prenda sempre in carico quello che deve essere assolutamente cosa si mette davanti al nostro consumare giorni. Se non si tirano fuori numeri in queste sei partite, la possibilità non passa più. Dobbiamo tirare fuori tutti qualcosa, occorre che si faccia da traino e non aspettare che qualcuno ci illumini". 

PROBLEMA GOL - "Rafinha non deve essere amareggiato di aver smagliato un gol, magari dovrà essere amareggiato del tiro che ha fatto. La squadra in generale, compreso lui, nelle ultime partite ha creato delle opportunità. Si va ad essere più esigenti sulla finalizzazione, sul gesto che può dare la soluzione. La preparazione per far gol questa squadra l'ha avuta.

Non è che per far gol non c'è nessun coniglio da tirar fuori: ci sono le possibilità, la squadra le ha create. Però non abbiamo vinto queste partite ed ora è un giocarsi in tutte le partite l'esito finale". 

DIFESA - "Sto tranquillo sia a tre che a quattro. Devo cercare di trovare qualcosa per fare bene, per aumentare il numero di occasioni da gol. In difesa abbiamo già fatto difesa a tre e poi a quattro, mi sembra che sia fondamentale non la composizione della difesa, ma ciò che determina lì dentro e lì davanti. Problema gol? Ora la domanda la faccio io: chi ha fatto più gol di noi? Lazio, Napoli e Juve: succedeva anche gli anni scorsi. La Lazio per fare tutti questi gol, quanto ne ha presi. Non si può tirare fuori nelle analisi solo ciò che ci fa comodo. Se questi sono i numeri  in questo senso è perché nell'altro abbiamo tirato fuori un valore. Noi i gol li abbiamo fatti, Lazio, Napoli e Juve ci sono sempre state davanti negli ultimi anni. Si poteva fare qualcosa di più".

MOMENTO SQUADRA - "E' un momento in cui sappiamo cosa fare, sappiamo dove vogliamo arrivare. Tutti i numeri veri si analizzano in fondo ma siamo nelle condizioni in cui possiamo leggere poi tutti  i numeri in maniera positiva in fondo". 

CANDREVA - "Va visto oggi ma già ieri ha fatto il possesso palla". 

CHAMPIONS - "Una tra Inter, Lazio e Roma resterà fuori. Poi ci sta anche che il Milan rientri. Si guarda un po' tutto altrimenti ti arriva la tranvata". 

KARAMOH - "E' vero l'ho messo un po' tardi, ma la partita non era facile. Non è che se me lo domanda sempre cambia qualcosa. Ho capito che le sta a cuore, è un bravo ragazzo". 

ROMA IN CHAMPIONS - "La Roma ha il calendario più abbordabile, poi è chiaro che non si sa mai. Ora da un punto di vista caratteriale mi aspetto qualcosa in più, il far vedere che il momento è adesso o non ci sarà più. Certo la Roma ha alzato l'asticella perché quella prestazione lì può essere ripetuta in qualunque momento. Tutti dobbiamo ringraziarli per quanto fatto".

 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)