Breaking News
  • Bundesliga, Top e Flop della 30a giornata: hattrick per Volland
    © Getty Images

Bundesliga, Top e Flop della 30a giornata: hattrick per Volland

I migliori e i peggiori in Germania: Wagner cinico, Ginter pessimo

BUNDESLIGA TOP FLOP /  Il Bayern Monaco campione non fa sconti e liquida con un secco 5-1 il Borussia Mönchengladbach, che perde quindi punti preziosi nella corsa all'Europa. Punti persi anche dall'Eintracht Francoforte, liquidato 4-1 dal Bayer Leverkusen, ora terzo a pari punti con il Borussia Dortmund. Per i gialloneri brusco stop contro lo Schalke 04, che vince 2-0 e consolida il secondo posto in classifica. Si fa sempre più vicino invece lo spettro retrocessione per Colonia ed Amburgo. Per quest'ultimo sarebbe tra l'altro la prima retrocessione della sua storia.

Bundesliga, ecco i top e i flop della 30a giornata

I TOP:

VOLLAND (Bayer Leverkusen): Tre gol segnati in una partita, quattordici nella stagione, la migliore della sua carriera dal punto di vista realizzativo.

Una pedina ormai fondamentale per il Leverkusen che aspira alla Champions League.

WAGNER (Bayern Monaco): Due gol da centravanti di razza, per non far rimpiangere Lewandowski e soprattutto per cercare di conquistare Low. Anche se in campionato oramai è tutto scritto, il centravanti vuole conquistare il pass per il Mondiale.

SELKE (Hertha Berlino): Al posto giusto al momento giusto. Due gol da vero attaccante d'area di rigore che condannano il Colonia all'ennesima sconfitta. Per l'Hertha però la zona Europa è ancora lontana.

I FLOP:

VAN DRONGELEN (Amburgo): Il centrale olandese si fa beffare troppo goffamente da Gnabry in occasione del primo gol dell'Hoffenheim. Per il resto una prova deludente, perde anche tanti duelli aerei.

GINTER (Borussia Mönchengladbach): Sempre mal posizionato, sempre sovrastato da Wagner e compagni. Decisamente troppo disattento in fase di marcatura. Per il centrale difensivo una prova pessima. 

RETSOS (Eintracht Francoforte): Goffo nelle chiusure, spesso fuori posizione, quando il Bayer parte in velocità viene troppo di frequente preso d'infilata, non riuscendo ad arginare le sortite offensive dei padroni di casa.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)