Breaking News
  • Inter, leadership e condizione: Borja Valero delude Spalletti
    © Getty Images

Inter, leadership e condizione: Borja Valero delude Spalletti

L'arrivo di Rafinha ha ulteriormente ridimensionato l'importanza dello spagnolo

INTER BORJA VALERO / Doveva essere il 'faro' dell'Inter, una sorta di leader tecnico e forse non solo del nuovo corso targato Spalletti. E invece, dopo i primi due mesi senz'altro positivi, Borja Valero è stata molto più che una mezza delusione, specie per il tecnico nerazzurro che confidava molto su di lui. Pagato circa 7 milioni di euro compresi bonus nello scorso mercato estivo, il centrocampista spagnolo ha perso smalto fisico - l'età ha il suo peso - e quindi importanza col passare dei mesi, mancando appunto nel suo ruolo di 'guida' di una squadra che oggi sarebbe ancora una volta fuori dalla Champions. L'arrivo di Rafinha nel calciomercato Inter di gennaio ha ulteriormente ridimensionato la sua importanza.

Inter, Rafinha 'scalza' un deludente Borja Valero 

Una volta che il brasiliano ha acquisito una condizione fisica, Spalletti ha accantonato il 33enne ex Fiorentina che aveva voluto con forza per la sua avventura interista.

Dalla gara col Benevento (contro cui è rimasto in panchina per tutti i 90'), la prima da titolare di Rafinha, al derby col Milan, a Borja Valero l'allenatore di Certaldo ha infatti concesso solo spezzoni di partita, nello specifico appena 55 minuti. Contro Torino e Atalanta, il classe '85 è tornato titolare solo per circostanze a lui favorevoli: contro i granata perché Rafinha in debito d'ossigeno dopo le due gare ravvicinate (Verona e tre giorni dopo il derby), mentre contro gli orobici perché andava sostituito lo squalificato Brozovic e, vista l'assenza per infortunio di Vecino (un altro che ha deluso, probabilmente anche più di lui), rappresentava di fatto l'unico centrocampista di ruolo - eccetto Gagliardini - a disposizione di Spalletti. Domani contro il Cagliari, nel turno infrasettimanale valevole per la 33esima di Serie A, Borja Valero dovrebbe tornare in panchina considerato il ritorno di Brozovic dalla squalifica e la sicura presenza di Rafinha, o al massimo Candreva, insieme a Perisic alle spalle di Icardi nel, stando alle news Inter, confermato 3-4-2-1. Ovvero tornare dove, adesso, merita di stare.

Calciomercato.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)