Breaking News
  • Juventus-Atalanta, Allegri: "Gioca Buffon. A Sarri dico che..."
    © Getty Images

Juventus-Atalanta, Allegri: "Gioca Buffon. A Sarri dico che..."

Il tecnico bianconero ha parlato alla vigilia del recupero di Serie A

ALLEGRI JUVENTUS ATALANTA - Prove di fuga. La Juventus domani ospita l'Atalanta alle ore 18 all'Allianz Stadium' nella gara di recupero della 26esima giornata del campionato di Serie A che non si disputò lo scorso 25 febbraio a causa della neve che colpì Torino. Come di consueto, il tecnico bianconero Massimiliano Allegri ha parlato nella conferenza stampa della vigilia. Calciomercato.it riporta le sue dichiarazioni in tempo reale: "Non sono disponibili Cuadrado e Bernardeschi. Alex Sandro era affaticato ieri, lo valuteremo oggi. L'unico che rientra domani sicuramente è Buffon, gli altri devo valutarli".

CORSA SCUDETTO - "Siamo in testa da pochi giorni, bisogna essere bravi a non mollare l'osso, ma il Napoli ha ancora grandi possibilità di vincere lo scudetto. Non sono tagliati fuori: per ora sono dietro solo di un punto. C'è lo scontro diretto e noi abbiamo tante partite difficili. Con l'Atalanta sarà dura: è una squadra che ci impegna fisicamente. Hanno una rosa di giocatore dello stesso livello e hanno una buona tecnica. Bisogna aver grande rispetto dell'Atalanta come dell'Udinese, ma dobbiamo portare a casa il risultato. Pensiamo ad una gara alla volta. Vincere non è mai facile, ma abbiamo già raggiunto una finale e siamo in testa anche se bisogna fare i complimenti al Napoli, altrimenti il campionato sarebbe già chiuso. Siamo nei quarti di Champions e speriamo di fare anche la semifinale. Lo ripeto: quando si fanno i conti vengono fuori i contadini... Bisogna fare un passo alla volta".

MATUIDI E PJANIC - "Matuidi era rientrato prima del previsto, in questo caso è stato bravo il nostro staff. Pjanic torna al 99,99%. La Juve di quest'anno è diversa in alcune caratteristiche: è arrivato Matuidi che è un giocatore di temperamento e di corsa.

C'è stato un periodo in cui giocavamo coi due mediani e vincevamo lo stesso. Poi a Bergamo abbiamo sbagliato un rigore al 90esimo e lo stesso è capitato con la Lazio all'andata. C'è voglia di mettersi in discussione e dimostrare di essere ancora i migliori".

SARRI - "Frasi alla giornalista sintomi di nervosismo? Non commento quello che ha detto. Posso dire che Sarri deve essere orgoglioso di quello che ha fatto al Napoli, portandolo a giocare in un modo molto bello, a tratti spettacolare. Loro hanno 70 punti e possono arrivare a 100: quella è la quota scudetto, perché hanno le potenzialità per vincerle tutte".

DYBALA E HIGUAIN - "Dybala ha bisogno di giocare, devo valutare invece Higuain che ha preso una botta e Mandzukic che sta meglio, ma poi sabato c'è un'altra partita. Douglas Costa deve fare un po' di straordinari, ma magari decido di non farlo giocare".

CUADRADO E CHIELLINI - "Cuadrado ha fatto una visita sabato: ha continuato le terapie e ieri ha corricchiato. Speriamo che la sua stagione non sia finita, ma non sappiamo se torna dopo la sosta o tra un mese, trattandosi di pubalgia. Difensori? Se Chiellini avrà recuperato gioca. Tutti gli altri stanno bene".

Juventus, Allegri fa chiarezza sui calci di rigore

Dopo l'errore di Higuain dal dischietto contro l'Udinese, in casa Juventus tiene banco il tema dei calci di rigore. Allegri annuncia: "Il rigorista è Dybala, poi se durante la partita si cambia, lo decido io. Se mi viene comunicato che vuol tirare un altro, ci penso io. Del record dei 102 punti non mi interessa niente: se mi dicono che posso vincere lo scudetto a 81, mi accontento".

CRISTANTE - "Credevo che sarebbe potuto diventare grande, altrimenti non lo avrei fatto debuttare al Milan in Champions. Si era un pochino perso perché gli avevano confuso il ruolo: lui è una mezzala, non può giocare davanti alla difesa".

Calciomercato.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)