Breaking News
  • Torino-Juventus, Mazzarri e il bianconero sfiorato
    © Getty Images

Torino-Juventus, Mazzarri e il bianconero sfiorato

Il tecnico granata è stato in un paio di occasioni vicino all'altra squadra piemontese

TORINO JUVENTUS MAZZARRI / Walter Mazzarri è oggi l'ostacolo sulla strada che porta la Juventus al settimo scudetto: il lunch match della 25a giornata di Serie A mette di fronte il Torino alla squadra di Massimiliano Allegri. I bianconeri continuano la loro rincorsa al Napoli, avanti di un solo punto, e hanno il derby da  vincere per tornare, almeno momentaneamente in testa, e mettere pressione agli azzurri impegnati sempre domani alle 15 contro la Spal. Un incrocio particolare quello tra la Juventus e Walter Mazzarri: in più di un calciomercato, le strade del club bianconero e del tecnico di San Vincenzo  hanno rischiato di incrociarsi.

L'appuntamento però è sempre saltato. 

Juventus, quando Mazzarri sfiorò i bianconeri

L'anno in cui Mazzarri ha sfiorato davvero il bianconero è il 2011: l'allenatore toscano era alla guida del Napoli, in piena corsa per lo scudetto quando iniziano a girare le voci su un suo possibile approdo a Torino, sponda juventina. Lì ci sono già Marotta e Paratici, compagni di avventura dell'attuale allenatore del Torino ai tempi della Sampdoria. La Juventus è in crisi di risultati (chiuderà la stagione al settimo posto) e si cerca un allenatore in grado di far risollevare il club bianconero: l'esperienza Delneri non ha funzionato e si pensa proprio a Mazzarri che non fa nulla per smentire l'interesse bianconero. Alla fine però l'affare non si fa: il tecnico toscano resta a Napoli per altre due stagioni prima di approdare all'Inter dove durerà poco più di una stagione; alla Juve arriva, invece, Antonio Conte: ha inizio il ciclo vincente dei bianconeri, che va avanti ancora oggi con Allegri. Sei scudetti, tre coppe Italia e due finali Champions per la società piemontese: ora l'ostacolo Mazzarri, un 'quasi' ex approdato ora a Torino ma sulla sponda granata.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)