Breaking News
  • Genoa-Inter: riecco Icardi, ma Spalletti non rinuncia a Eder
    © Getty Images

Genoa-Inter: riecco Icardi, ma Spalletti non rinuncia a Eder

Il tecnico dell'Inter potrebbe passare al modulo 4-3-1-2 nell'anticipo di Serie A

GENOA INTER ICARDI EDER / Le ultime news Inter si concentrano sulla sfida di sabato sera contro il Genoa e in particolare sulla possibile coppia d'attacco formata da Icardi e Eder. L'italo-brasiliano ha risposto presente con due gol nelle ultime due gare nel ruolo di centravanti, che gli calza a pennello e che potrebbe spingere Spalletti ad utilizzare le due punte da qui in avanti. Ma può essere riproposta questa potenziale coppa gol dal primo minuto? "Certo che sì, anche se Mauro verrebbe limitato - ha detto il tecnico toscano in una recente conferenza stampa - Dipende se lo metti dietro o al fianco di Icardi. Uno accanto all'altro forse si limitano, ecco. Possono comunque giocare insieme, uno da prima punta e l'altro da seconda".

C'è l'apertura, forse però manca la convinzione, o comunque mancava: Eder sta dimostrando di essere affidabile anche se non può sperare di averla vinta contro Icardi, capitano e simbolo di questa Inter. Con l'infortunio dell'argentino, però, ha segnato 2 gol nelle ultime 2 gare, ben 5 nelle ultime 4 apparizioni da titolare.

Per questo il tecnico sta ideando una formazione che possa sostenere le due punte con Rafinha trequartista, sacrificando almeno momentaneamente Perisic (che oggi si è allenato a parte per il problema alla spalla) e Candreva.

Inter, Icardi e Eder: altre novità dopo Rafinha e Karamoh

D'altronde, come ha detto Spalletti, possono convivere perché hanno caratteristiche diverse e sono complementari nonostante alcuni movimenti possano pestare i piedi all'altro. E' altrettanto vero che Eder può svariare molto e girare intorno a Icardi, che potrebbe beneficiarne per segnare più gol come fece tempo addietro con Palacio. Tuttavia, nel triennio insieme, i due bomber hanno giocato appena 14 gare su 82 dall’inizio, una statistica che può migliorare grazie anche a Rafinha, probabilmente l'uomo giusto per poter disegnare la nuova Inter a partire dalla gara contro il Genoa. E dice che Eder nella sessione di calciomercato di gennaio avrebbe potuto lasciare la Pinetina, tanto che il club nerazzurro aveva trattato l'acquisto di Sturridge. L'inglese adesso è fermo ai box per l'ennesimo infortuno della sua sfortunata carriera...

Stefano Migheli

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)