Breaking News
  • Juve-Tottenham, Lippi: "Non è finita, a Wembley si può fare"
    © Getty Images

Juve-Tottenham, Lippi: "Non è finita, a Wembley si può fare"

L'ex tecnico bianconero a 'Tuttosport' svela la ricetta per i quarti di finale

JUVENTUS TOTTENHAM LIPPI ALLEGRI BUFFON / L'umore in casa Juventus, dopo il 2-2 con il Tottenham nell'andata degli ottavi di finale, non è dei migliori. Ma niente è ancora perduto. Lo sottolinea anche Marcello Lippi, ex tecnico bianconero protagonista di molte battaglie in Champions League, che ai microfoni di 'Tuttosport' spiega come si fa. "Allegri ha ragione, vincere non era scontato - ha dichiarato - Oltretutto se il 2-2 fosse arrivato in rimonta, si farebbero discorsi esattamente opposti. C'è dispiacere per come si era messa all'inizio, ma c'è ancora una gara di ritorno da giocare. Cosa non ha funzionato? Non mi permetterei mai di dirlo, Allegri e i giocatori sanno cosa c'è da migliorare.

La squadra deve rimanere compatta e non perdere di autostima, anche se i primi minuti avevano fatto pensare a una gara diversa. A Wembley la Juventus non sbaglierà, e poi, per andare ai quarti, si può anche fare un 2-2 al 90' e fare un altro gol ai supplementari. La situazione mi ricorda la gara con il Barcellona che disputammo nel 2003 ai quarti, quando dopo l'1-1 a Torino passammo al Camp Nou ai supplementari. In vista del ritorno, inoltre, Allegri recupererà qualche assente e la cosa aiuterà di certo. Critiche a Buffon? Non hanno senso, se non avesse fatto quel passo ed Eriksen avesse tirato sopra la barriera magari lo si sarebbe criticato per il motivo opposto. Non penso che quanto accaduto l'altra sera possa avere ripercussioni sulla corsa scudetto, la Juventus è una squadra abituata a girare pagina in fretta. E il derby con il Torino è una gara come un'altra".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)