Breaking News
  • Calciomercato Inter, da Kondogbia a Joao Mario: borsino riscatti in uscita
    © Getty Images

Calciomercato Inter, da Kondogbia a Joao Mario: borsino riscatti in uscita

Dalle cessioni può arrivare un tesoretto molto importante

CALCIOMERCATO INTER RISCATTI / Non arrivano notizie incoraggianti dalla Cina per il prossimo calciomercato Inter che si preannuncia di nuovo fortemente limitato dal blocco del governo cinese, oltre che dai paletti imposti dal Fair Play Finanziario. Sarà obbligatorio far quadrare i conti, programmando un'altra sessione di calciomercato in cui saranno le uscite a finanziare le entrate necessarie per completare e rinforzare una rosa che, si augurano società, squadra e tifosi, dovrà competere anche in Europa. Una mano molto importante, in questo senso, potrebbero darla tutti quei calciatori già ceduti, ma solo temporaneamente. Diversi, infatti, sono i tasselli che potrebbero essere riscattati dai rispettivi club la prossima estate, mettendo a disposizione del duo Ausilio-Sabatini un tesoretto fondamentale.

Calciomercato Inter, Kondogbia al Valencia. Joao Mario da valutare, Biabiany...

Quello che sembra più vicino alla cessione è sicuramente Geoffrey Kondogbia.

Il francese è ripartito a Valencia (insieme ad un altro ex interista, Jeison Murillo, arrivato in prestito biennale con obbligo di riscatto che scatterà nel 2019) ed il club spagnolo avrebbe ormai deciso di esercitare l'opzione per rilevare il cartellino del giocatore che costerà 25 milioni più una percentuale sulla futura rivendita. Dettaglio da non sottovalutare, visto che sul 'nuovo Kondogbia' hanno messo gli occhi in molti dopo la rinascita spagnola. Un altro nome da tenere sotto osservazione è sicuramente JoaoMario. La cifra per il riscatto non è stata ancora stabilita, ma al WestHam lo hanno accolto subito alla grande e con la vetrina Mondiale il suo valore potrebbe tornare verso l'alto. Difficile, invece, la conferma di Jonathan Biabiany allo SpartaPraga, dove a fine stagione sembra probabile la separazione anche dal tecnico Andrea Stramaccioni. Il francese, però, è arrivato a parametro zero all'Inter e dunque può diventare una facile plusvalenza estiva. Infine c'è Cristian Ansaldi: al Torino qualche problema fisico lo ha limitato, ma quando in forma il posto da titolare è suo. Difficile pensare che non venga esercitato il riscatto, che diventerà obbligatorio al raggiungimento delle 40 presenze tra questa e la prossima stagione. Attualmente è a quota 12.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)