Breaking News
  • Inter, Karamoh più Rafinha: Spalletti può gioire
    © Getty Images

Inter, Karamoh più Rafinha: Spalletti può gioire

I due nerazzurri decisivi contro il Bologna. A rischio il posto di Brozovic, Perisic e Candreva

INTER KARAMOH RAFINHA / L'Inter vince contro il Bologna per 2-1 e interrompe la striscia negativa di 8 gare senza vittorie. Le ultime news Inter fanno immaginare novità importanti da qui in avanti: Spalletti ha avuto il coraggio di cambiare, rispolverando Karamoh e trovando in Eder un insospettabile alleato con due gol in due gare da titolare nel ruolo di prima punta. Questo non significa che Icardi sarà spodestato dal ruolo di titolare, ma certamente dà delle indicazioni sulle novità che potrà apporre il tecnico toscano: l'Inter che verrà sarà diversa, un po' perché i cambi funzionano, un po' perché altri saranno obbligati (vedi sceneggiata Brozovic ma non solo...).

La vittoria col Bologna firmata Karamoh, con la collaborazione di Rafinha, può dare il la a qualcosa di nuovo che, forse, non è mai stato preso in considerazione sino in fondo per i nomi di alto grido che avevano fatto la differenza nelle precedenti gare (Perisic e Candreva su tutti, da diverse settimane in evidenti difficoltà).

Inter, Spalletti si gode Karamoh e Rafinha

Spalletti nel post-partita ha insistito su due punti: Karamoh, colui che decide una gara con una giocata personale e può dare quegli strappi mancati negli ultimi mesi, e Rafinha, arrivano nel calciomercato invernale, che non ha ancora i 90 minuti nelle gambe ma cambia la squadra con la propria intelligenza tattica e la propria tecnica. Con questi due potenziali titolari, l'allenatore nerazzuror può dare il cambio a Candreva, Perisic e Brozovic, mentre ha avuto spazio anche l'argentino Lisandro Lopez, subentrato all'infortunato Miranda. Il neo-acquisto nel finale ha ballato come tutti i compagni, forse più per la pressione delle otto gare senza vittorie che per il Bologna in 10 che cercava il pari. L'intesa con Skriniar è da trovare per ovvi motivi ma pare un rincalzo affidabile.

Stefano Migheli

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)