Breaking News
  • Roma, Di Francesco: "Persi punti. Ünder ricorda Montella"
    © Getty Images

Roma, Di Francesco: "Persi punti. Ünder ricorda Montella"

Le dichiarazioni del tecnico giallorosso all'indomani del 5-2 al Benevento

ROMA DI FRANCESCO - Goleada della Roma al Benevento, che rilancia le ambizioni Champions della squadra di Eusebio Di Francesco. L'allenatore giallorosso ha parlato all'indomani del 5-2 rifilato ai campani: "Siamo stati un po' sfortunati per la deviazione sul loro vantaggio, ma subito dopo abbiamo ritrovato la strada giusta e abbiamo rimontato. Le assenze ci hanno complicato un po' le cose, ma la rosa della Roma può e deve supplire anche a mancanze importanti - le dichiarazioni di Di Francesco a 'radio anche'io Sport' - Ünder? Non voglio fare paragoni. Ha però una qualità nel prepararsi al tiro: per velocità d'esecuzione mi ricorda un po' Montella, anche se le caratteristiche sono diverse. Però in quel movimento tecnico lo ricorda".

Roma, dal campionato a Schick: parla Di Francesco

Di Francesco prosegue: "C'è ancora tanto da fare, ma nonostante i cambiamenti la squadra ha assimilato bene quello che chiedevo. Abbiamo fatto bene fino a dicembre, poi ci sono stati 40 giorni di difficoltà e finito il mercato stiamo ritrovando un po' la compattezza di squadra, anche se serve ancora continuità di prestazione nel corso di tutti i 90 minuti. E poi, dobbiamo essere più cinici e cattivi davanti la porta.

Non ho detto che la Roma non è da scudetto, abbiamo lasciato tanti punti per strada per nostre sciocchezze come contro Sampdoria con il rosso a De Rossi e il Chievo".

OBIETTIVI - "Ho detto che siamo stati sempre un pochino dietro a Napoli e Juve per organico e calciomercato. Abbiamo messo in rosa tanti giovani interessanti che necessitavano di un po' di ambientamento come Ünder. E' ovvio, poi, che mi sarei aspettato qualche punto in più in classifica. Mi auguro possa essere un grande finale di stagione, sia in campionato che in Champions League, dove vogliamo assolutamente passare il turno. Tutti sanno che Roma è una piazza particolare, ma io ho accettato questa sfida con determinazione e sono felice di averlo fatto".

DA SCHICK A TOTTI - Mi auguro che rimettendo a posto le varie situazioni societarie si posa trovare continuità e lavorare per più tempo con un determinato gruppo di calciatori. Il Ds Monchi sta lavorando in questa ottica di crescita nel tempo. Schick? Può giocare dietro Dzeko nel 4-2-3-1 e giocherebbe più da punta rispetto a Nainggolan. Ha qualità importanti e può adattarsi in tutti i ruoli offensivi. Però la cosa più importante adesso è che ritrovi presto una buona condizione.Totti è una risorsa molto importate per noi, spesso mi dà i sentori e mi mette a conoscenza di determinate situazioni che lui ovviamente conosce molto bene. Karsdorp? Non dobbiamo avere fretta visto che il crociato è un infortunio delicato e tanti giocatori, ultimo Ghoulam, hanno poi accusato delle ricadute forzando un po' il rientro".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)