Breaking News
  • Napoli-Lazio, Sarri 'divertito': "Il secondo tempo mi ha dato gusto. Ma l'espulsione..."
    © Getty Images

Napoli-Lazio, Sarri 'divertito': "Il secondo tempo mi ha dato gusto. Ma l'espulsione..."

Il tecnico dei partenopei ha analizzato la vittoria contro i biancocelesti di Simone Inzaghi

NAPOLI LAZIO SARRI INZAGHI SCUDETTO GHOULAM ESPULSIONE - Maurizio Sarri è soddisfatto della prestazione del suo Napoli contro la Lazio nell'anticipo del sabato della ventiquattresima giornata del campionato di serie A: "Abbiamo fatto un primo tempo con più nervosismo del solito, non giocando il nostro calcio. L'obiettivo nella ripresa era quello di tornare al palleggio molto veloce e l'abbiamo fatto bene - le sue parole a 'Premium Sport' - Nell'intervallo sono stato calmo, perché di quello aveva bisogno la squadra. Ero arrabbiato per l'espulsione, sono curioso di quello che verrà scritto nel referto perché ho solo detto che, a mio avviso, quell'intervento di Milinkovic-Savic su Callejon era da cartellino rosso e non da giallo. Questa espulsione non mi sta bene". Sarri, poi, si sposta sul nuovo infortunio di Ghoulam e sulla prestazione del sostituto, Mario Rui: "L'infortunio di Ghoulam ci ha colpito dal punto di vista emotivo e morale, stamattina si è fermato Chiriches... sono stati due giorni sofferti. Mario Rui sta crescendo enormemente, nella scorsa stagione aveva fatto solo due partite. E' forte nell'uno contro uno, ha qualità tecniche buone, non ha la forza dirompente di Ghoulam in fase di spinta. Nel secondo tempo mi sono divertito, ho avuto la fortuna di vederlo dall'alto e mi dava gusto. Noi cerchiamo di stare avulsi dalle sensazioni che ci possono arrivare dall'esterno, ma posso dire che questo è un pubblico molto più maturo di quello che si descriveva qualche anno fa".

"Zielinski è un giocatore con qualità assolute - ha detto Sarri a 'Sky Sport' - Ha delle qualità assolute, quando si convincerà delle sue potenzialità potrà diventare uno dei migliori giocatori d'Europa.

Tre difensori su quattro erano con me all'Empoli? La forza del reparto non è il computo del valore del singolo, noi ragioniamo sul collettivo - ha risposto - A questa cosa non ci avevo comunque fatto caso, ma se in futuro i difensori me li vanno a prendere al Barcellona va bene lo stesso (ride)...". Chiosa sull'Europa League: "Vediamo come usciamo da questa partita e quanti giocatori possiamo alternare. Ora siamo limitati pure dal punto di vista numerico, però questa competizione deve essere meno faticosa possibile sotto l'aspetto mentale".

"Nel secondo tempo abbiamo giocato con più cervello - ha evidenziato in conferenza stampa - Loro hanno grande fisicità, nel secondo tempo volevamo far tornare la partita sulla tecnica in velocità. Nel primo tempo ha pesato anche l'infortunio di Ghoulam, dal punto di vista morale. La squadra si è innervosita con il gol subito e poi ha ritrovato lucidità".

TONELLI - "Da un mese si sta allenando con noi e per essere al debutto ha fatto una partita di buon livello. Ha grandi qualità fisiche e caratteriali e da quel punto di vista ci può dare molto. Deve migliorare molto. Per giovedì vedremo, domani facciamo un po' di conti. Albiol o gioca giovedì o domenica, non siamo tanti in questo momento e giovedì non avremo nemmeno machach e mertens squalificati. Vediamo come ne esce Tonelli dopo questa partita e valutiamo se riproporlo giovedì. 

CALENDARIO - "Ho espresso solo una critica sul calendario, era chiaro che la Juventus giocasse prima di noi. Ho solo detto che c'erano un paio di opportunità per evitare ciò, dobbiamo abituarci senza avere troppe ripercussioni. Hamsik ha accusato qualche problema alla schiena e all'intervallo abbiamo deciso per la sostituzione per non aggravare la situazione".

SCUDETTO - "Se mi chiedi un assegno da cinque milioni di euro non te lo posso dare perché non ce l'ho. A questa gente che ho nel cuore posso solo dare la mia anima, perché per questa squadra darò l'anima e il cuore. Se sarà sufficiente, non lo so, ma ce lo metterò".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)