Breaking News
  • Inter-Bologna, Spalletti sul Corriere: "Provata la svolta della carriera"
    © Getty Images

Inter-Bologna, Spalletti sul Corriere: "Provata la svolta della carriera"

Il commento del tecnico nerazzurro alla vigilia del match

INTER BOLOGNA SPALLETTI CONFERENZA / Nella giornata di domani, alle ore 15.00, l'Interscenderà in campo contro il Bologna, a 'San Siro', con Spalletti alle prese con il 'caso Icardi'. Fare a meno dell'argentino, come pare destinato il tecnico, sarà dura, affrontando una rosa organizzata come quella di Donadoni. Come di consueto Spalletti si è presentato in conferenza stampa, commentando la sfida: "Icardi purtroppo non può essere della partita. Ha provato a restare col gruppo ma nei movimenti improvvisi con la palla, in situazioni non organizzate, sente il dolorino e tutte le prove fatte dallo staff portano alla conclusione che sia meglio attendere".

ROSA - "A volte cala un po' il proprio livello, ma è un giocatore che ha bisogno anche del risultato per esaltarsi. In generale però buona parte della squadra ha visto calare la propria autostima. Si diventa però realmente una famiglia quando si resta uniti nei momenti difficili, e questo sta avvenendo nel nostro spogliatoio.

Rafinha? Andranno fatte delle valutazioni, ma di certo penso anche a lui nella formazione iniziale, perché è un giocatore importante sotto l'aspetto del fraseggio stretto e del palleggio".

ROMA-LAZIO - "Mi sento fortunato ma non per il cammino di Rome e Lazio. Sono fortunatissimo perché ho la possibilità di lavorare all'Inter, e alla fine non si può vivere sui mancati risultati degli altri, perché poi si rischia di veder avvicinare anche le squadre molto distanti da noi al momento".

Inter, dal mercato alla polemica Corriere: Spalletti parla chiaro

Il calciomercato di gennaio è ormai alle spalle ma si susseguono già le voci per la prossima estate, che però Spalletti allontana: "Io devo pensare al momento attuale e all'immediato futuro. E' giusto che i direttori pensino a organizzare il futuro ma la priorità è il presente e non posso disperdere energie in pensieri che non portano beneficio ora. Parlare di altri giocatori e far loro complimenti potrebbe mettere dubbi nella testa di chi invece dovrebbe ora tirarci fuori da questo periodo in campo".

CORRIERE - "Nerozzi ha provato a dare una svolta alla sua carriera con quell'articolo, mettendosi al pari delle grandi firme del giornalismo sportivo, con un pezzo però che ha poco di cuore e verità al suo interno. Certe frasi posso soltanto interpretarle come un tentativo di creare una frattura tra me e l'Inter, e questo non si può accettare".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)