Breaking News
  • Juventus, Caldara: "L'idea di vestirmi di bianconero mi carica!"
    © Getty Images

Juventus, Caldara: "L'idea di vestirmi di bianconero mi carica!"

Il difensore dell'Atalanta ha poi avvisato i suoi futuri compagni: "In Coppa Italia verremo a Torino per giocarcela"

JUVENTUS CALDARA ATALANTA ITALIA / Il prossimo anno Mattia Caldara compirà il grande salto. Il difensore è stato acquistato l'anno scorso dalla Juventus che ha deciso di lasciarlo per un'altra stagione in prestito all'Atalanta in modo da fargli completare il processo di crescita. Una scelta che sta pagando, visto che centrale classe 1994 si sta confermando su ottimi livelli anche quest'anno, specialmente sotto porta dove si è dimostrato essere molto incisivo: sono già 3 i gol realizzati in 17 presenze in campionato. Intervenuto ai microfoni di 'Radio Rai 1', il ragazzo di Bergamo ha parlato del suo futuro trasferimento a Torino, ma anche dell'Italia e del prossimo incrocio con la stessa Juventus. Queste le sue parole raccolte da Calciomercato.it

Juventus, Caldara: "Scirea mostro sacro, ma mio idolo è Nesta. A Torino per migliorarmi"

PARAGONE CON SCIREA - "Ovviamente ne vado orgoglioso, ma lui è un mostro sacro del calcio italiano e spero di fare almeno la metà di quello che ha fatto lui in carriera. Sono davvero orgoglioso di essere paragonato a lui. Il mio grande idolo è Nesta: adoravo la sua eleganza.

Non mi vedo chiaramente al suo livello, ma cerco di lavorare ogni giorno per migliorarmi".

ITALIA - "Possibile chiamata da Di Biagio per la nazionale? Io penso a lavorare al massimo con l'Atalanta, poi se il mister dovesse decidere di chiamarmi sarei molto orgoglioso. In Under 21 mi ha dato molta fiducia, io lavorerò per fare in modo di continuare a meritarmela".

JUVENTUS - "Ho avuto certezze di impiego per il prossimo anno? No, io devo andare a Torino con la consapevolezza di lavorare e migliorarmi. Dovrò prendere esempio da giocatori del calibro di Barzagli e Chiellini, che sono due pilastri del nostro calcio. Ma sono determinato a fare il massimo per il bene della Juventus. Questo trasferimento mi dà tantissima carica".

ATALANTA - "Torno col Borussia? Lo spero. Ho un piccolo problema alla schiena che spero di risolvere. Ieri abbiamo fatto una bella vittoria di squadra e cerchiamo di confermare anche quest’anno il piazzamento europeo. Quale Europa? Per il momento vediamo l’Europa League, ma noi cerchiamo di vincere il maggior numero di partite possibili". 

COPPA ITALIA - "Il ritorno contro la Juve? Il mister ci dice che dobbiamo scendere sempre in campo per vincere. Certo, vincere a Torino non è mai semplice, ma andremo lì a giocarcela". 

GAGLIARDINI - "Doveva aspettare come ho fatto io? Lui ha dimostrato qui di essere un gran giocatore. Il suo trasferimento all'Inter se lo è meritato. Ora i nerazzurri non stanno attraversando un gran momento, ma lui ha grandi potenzialità e sarà il futuro dell’Italia. La decisione di trasferirsi all’Inter è stata quella giusta per lui". 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)