Breaking News
x
  • Calciomercato Napoli, chi meglio tra Verdi e Deulofeu?
    © Getty Images

Calciomercato Napoli, chi meglio tra Verdi e Deulofeu?

Azzurri in forcing sul giocatore del Bologna e sull'ex Milan, proviamo a capire chi può essere più funzionale per gli azzurri

CALCIOMERCATO NAPOLI VERDI DEULOFEU / Il calciomercato Napoli sembra poter avere sviluppi differenti rispetto alle ultime sessioni invernali. Azzurri che sono determinati a mettere a segno almeno un colpo di livello. La lotta scudetto con la Juventus sta entrando nel vivo e alla squadra di Sarri serve effettivamente qualche rinforzo per poter competere fino in fondo con i bianconeri, la cui rosa appare più completa e più profonda. Ghoulam e Milik sono in via di guarigione e con un po' di fortuna entro un mese potrebbero essere di nuovo arruolabili alla causa, risultando dei veri e propri nuovi acquisti, ma non basta. Al Napoli non bastano nemmeno gli acquisti in prospettiva come possono esserlo Machach, Ciciretti o anche Younes. Soprattutto in attacco, serve un calciatore pronto che possa dare da subito una mano a Insigne, Mertens e Callejon.

Calciomercato Napoli, Verdi o Deulofeu per il salto di qualità?

Dal calciomercato, per gli azzurri potrebbe arrivare nei prossimi giorni uno tra Verdi e Deulofeu. In entrambi i casi, si tratta di profili che possono innalzare il livello dell'attacco azzurro.

Ma chi tra i due potrebbe essere la scelta ottimale? Tanti gli elementi che giocano a favore di Verdi. Il giocatore del Bologna è già conosciuto ed apprezzato da Sarri, che l'ha allenato a Empoli (anche un gol al San Paolo, per lui, tre stagioni fa). Ha grande capacità di calcio con entrambi i piedi, potendo dunque disimpegnarsi ottimamente su entrambe le fasce. La sua duttilità permetterebbe addirittura di schierarlo in posizione di attaccante centrale, visti i suoi trascorsi da punta pura. Il trend dei primi sei mesi di stagione, inoltre, parla decisamente a favore di Verdi.

Deulofeu avrebbe invece una collocazione tattica molto più definita, andando probabilmente a qualificarsi immediatamente come vice-Callejon. Il giocatore del Barcellona però sembra decisamente più esplosivo nell'uno contro uno. Nei sei mesi al Milan nella passata stagione, in 17 presenze, una media di 2,9 dribbling riusciti a partita, terzo di tutto il campionato dietro Felipe Anderson e Bonaventura. Con in più, il record di passaggi chiave effettuati, con una media di 2.5 a gara, pari soltanto a quella di Alejandro Gomez. Ritrovando costanza di rendimento, si tratterebbe di un'arma potenzialmente devastante per l'attacco azzurro. La decisione finale passerà probabilmente da valutazioni economiche ma non solo. Comunque vada, Sarri avrà a disposizione una freccia in più al proprio arco per far male alle difese avversarie.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)