Breaking News
  • Calciomercato Napoli, ESCLUSIVO: tentativo per Durmisi. I dettagli
Esclusivo
© Getty Images

Calciomercato Napoli, ESCLUSIVO: tentativo per Durmisi. I dettagli

I partenopei hanno fatto un'offerta per il terzino sinistro danese del Betis

CALCIOMERCATO NAPOLI DURMISI / I gravi infortuni subiti nella prima parte della stagione da Milik e Ghoulam fa sì che il calciomercato Napoli in questa sessione invernale si concentri soprattutto sugli acquisti di un attaccante e di un terzino sinistro. Per quanto riguarda l'esterno difensivo, sono già stati fatti diversi nomi, ma le trattative per gli obiettivi principali stentano a decollare: da un lato l'Atletico Madrid non ha intenzione di privarsi del croato Sime Vrsaljko a gennaio, dall'altro c'è una folta concorrenza per riuscire a riportare in Italia Matteo Darmian, la cui partenza dal Manchester United peraltro non è scontata. Si è arenato anche l'affare Alejandro Grimaldo, viste le altissime pretese economiche del Benfica per lo spagnolo.

Infine le altre piste, come ad esempio quella che porta al giovane Adam Masina del Bologna, non convincono del tutto.

Calciomercato Napoli, concorrenza estera per Durmisi

Ma la dirigenza partenopea ha lavorato nell'ombra anche su un altro obiettivo. Secondo le informazioni raccolte in esclusiva da Calciomercato.it, infatti, il Napoli ha fatto un tentativo anche per Riza Durmisi, 24enne terzino sinistro della Nazionale danese che milita attualmente nel Betis e che la scorsa estate fu seguito anche dalla Roma prima che i giallorossi virasse su Kolarov. Il club azzurro ha presentato un'offerta di 10 milioni di euro che però è stata respinta al mittente dalla società spagnola, che l'ha giudicata troppo bassa. Un rifiuto legato anche al fatto che sull'esterno scandinavo ci sono altri top club europei come gli inglesi del Liverpool, i tedeschi del Borussia Dortmund ed i francesi del Monaco. Gli andalusi vorrebbero tenerlo almeno fino al termine della stagione, ma se dovesse arrivare una proposta irrinunciabile, allora il discorso cambierebbe.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)