Breaking News
  • Mercato Torino, Cairo: "Clausola Belotti? Mi sono tenuto basso"
    © Getty Images

Mercato Torino, Cairo: "Clausola Belotti? Mi sono tenuto basso"

Il presidente ha parlato anche dell'arrivo di Mazzarri

CALCIOMERCATO TORINO CAIRO / Urbano Cairo soddisfatto per l'arrivo di Mazzarri al Torino. Il presidente ha analizzato il primo approccio del tecnico e le prospettive di mercato del suo club: "Addio Mihajlovic? Non voglio dire che non vada bene in senso assoluto, ha valori importanti. Con noi ha avuto più di 60 partite e dopo un inizio buonissimo, lo scorso anno le cose non andarono bene nel girone di ritorno - le sue parole a 'Radio Anch'io Sport' - Quest'anno non si è mai visto un Toro come avrei voluto, avevamo quattro punti in meno e poca continuità. Per un bilancio fatto dopo il girone di andata abbiamo pensato di cambiare. Da parte mia c'è stima verso l'allenatore. Dimostrerà il suo valore, con noi lo ha dimostrato in parte".

MAZZARRI - "Ho pensato a lui nel 2007 e cercai di portarlo al Toro, ma lui era impegnato con la Samp. Ha fatto cose bellissime a Napoli e mi era rimasta la voglia di prenderlo. Era libero e abbiamo trovato l'accordo con lui. L'ho sempre stimato per la sua determinazione e per l'organizzazione delle sue squadre. Quello che conta per me è prendere giocatori e migliorarli molto. Cosa mi ha colpito di Mazzarri? Ho rivisto il Mazzarri che vedevo in televisione. Ho visto un uomo totalmente focalizzato e concentrato in partita. Ho visto il suo secondo allenamento e l'ho visto molto attento al singolo dettaglio, al giocatore, a tutto. Credo che i dettagli siano una cosa fondamentale, bisogna mettere in pratica coi dettagli una visione generale e prospettica. Credo che la cura dei dettagli porti a grandi risultati".

Calciomercato Torino, Cairo parla di Belotti

Inevitabile una domanda su Belotti, che cerca riscatto con l'arrivo di Mazzarri: "Pentito di non averlo venduto? Assolutamente no.

Era una specie di patto fatto con i tifosi, un impegno preso che va rispettato perché i tifosi vanno presi in considerazione. Penso che Belotti abbia avuto sfortuna ma ha voglia di crescere. Con Mazzarri, attaccanti come Bianchi, Cavani e Amoruso, hanno fatto tantissimi gol: l'unione con Mazzarri gli porterà soltanto bene. Prezzi alti per Belotti e Donnarumma? E' il mercato che fa i prezzi. Io ho portato la clausola a 100 milioni e nessuno l'ha comprato. Se Belotti ritorna a fare le cose che penso che ritorni a fare, penso che mi sono tenuto basso".

NIANG - "Sicuramente potrà rilanciarsi molto. Con Mihajlovic aveva fatto bene da prima punta, col Bologna ha fatto una gran partita. Okaka non è una trattativa avviata, da prima punta abbiamo Belotti, come alternativa Niang. Quando hai già un titolare e una alternativa, non vedo di prendere un giocatore importante come Okaka. Voglio parlarne bene con Petrachi e con il mister, che sarà coivolto nella campagna acquisti. Chiederà esterni? Gli esterni mi piacciono (ride, ndr)".

IL MERCATO - "Cifre folli all'estero? Io sono sempre ottimista, è un mercato che è decollato in maniera esagerata perché la Premier ha un valore di diritti di 4 miliardi quando noi siamo a un miliardo. In Italia la Juve fattura sei volte il Toro, siamo abituati e dobbiamo usare l'ingegno. Le italiane hanno meno soldi da spendere e usano l'ingegno per competere in Europa".

OBIETTIVI - "L'obiettivo che avevamo in questo biennio era certamente l'Europa. Ora cerchiamo punti consecutivamente, non ci ha portato ortuna parlare di Europa finora. Mazzarri è una persona molto ambiziosa, in testa tutti abbiamo un obiettivo, ma diciamolo di meno. I tifosi meritano soddisfazioni".

VAR - "Sono favorevole, non lo discuto. Ci possono essere errori, ma non ho lamentele da fare. Sono stato penalizzato alcune volte ma credo che sia uno strumento importante che va utilizzato meglio. Diritti tv? Bisogna fare le cose meglio, solo nel 2012 eravamo il secondo calcio europeo per diritti tv, ora siamo al quarto posto".

Calciomercato.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)