Breaking News
  • La Moviola di CM.IT: Romagnoli da rosso. Sampdoria: rigore generoso
© Getty Images

La Moviola di CM.IT: Romagnoli da rosso. Sampdoria: rigore generoso

Manca un penalty a Crotone e Bologna, giusto annullare i due gol alla Roma

SERIE A MOVIOLA DICIANNOVESIMA GIORNATA / La 19esima giornata di Serie A è stata ricca di episodi da moviola a partire dall'anticipo del venerdì con il rigore non concesso al Crotone per il fallo di mano di Mertens. Nelle gare di ieri spicca la mancata espulsione di Romagnoli in Fiorentina-Milan oltre al rigore assai generoso concesso alla Sampdoria ed a quello non fischiato al Bologna. Giusto annullare i due gol della Roma e quello della Juventus, così come revocare il rigore alla Lazio. Come di consueto, Calciomercato.it analizza nel dettaglio i principali episodi dell’ultimo turno di campionato.

Serie A, gli episodi da moviola del 19esimo turno

Crotone-Napoli 0-1, arbitro Mariani 5,5 - Una gara tutto sommato tranquilla, tutti i cartellini estratti sono giusti. Due gli episodi dubbi: il fallo di mano di Mertens a metà ripresa sembra sanzionabile con il penalty. Da verificare anche il contatto Maggio-Ceccherini a fine gara: in questo caso la decisione del direttore di gara, che fischia fallo in attacco, sembra corretta.

Fiorentina-Milan 1-1, arbitro Banti 5 - Romagnoli stende Simeone lanciato a rete: è chiara occasione da gol e il difensore rossonero dovrebbe essere espulso, ma il fischietto livornese si limita ad ammonirlo.

Atalanta-Cagliari 1-2, arbitro Pasqua 6 – Gara spigolosa, molto fisica con tanti duelli. Non ci sono molti episodi su cui intervenire con decisione, restano dei dubbi sul fallo di Miangue su Ilicic. Il giocatore del Cagliari, già ammonito, interviene con decisione sul nerazzurro, Pasqua decreta solo un fallo senza sanzioni. Bravo l'assistente ad annullare il gol di Pavoletti, il silent check certifica il fuorigioco dell'attaccante. Dubbi anche per un abbraccio su Cornelius, l'entità del fallo non sembra così grave.

 

Benevento-Chievo 1-0, arbitro Fourneau 6 - Dirige bene una gara a tratti spigolosa ma priva di episodi discussi.

Bologna-Udinese 1-2, arbitro Gavillucci 6 – Discreta prestazione del direttore di gara della sezione di Latina, che cerca di tenere sotto controllo la partita sanzionando con l'ammonizione molti falli. Dubbio il contatto tra Danilo e Destro al 24', che sarebbe potuto valere il rigore per il Bologna.

Roma-Sassuolo 1-1, arbitro  Orsato 6 – Gestise bene una gara tutt'altro che semplice. Ben coadiuvato dall'assistente che ravvisa il fuorigioco millimetrico di Dzeko in occasione del raddoppio giallorosso. Deve ricorre al VAR per annullare la rete di Florenzi: c'è fuorigioco attivo (e fallo di ostruzione) di Under.

Sampdoria-Spal 2-0, arbitro Pairetto 5,5 - Il rigore concesso alla Sampdoria lascia più di qualche dubbio. Il VAR conferma la sua decisione, ma l'intervento di Viviani non sembra valere la massima punizione.

Torino-Genoa 0-0, arbitro Irrati 5,5 – Grazia Iago Falque dal giallo per un fallo a gamba alta su Veloso. A fine primo tempo non fa battere ai padroni di casa un corner, ma le proteste dei giocatori granata sembrano comprensibili: il calcio piazzato è stato guadagnato prima dello scadere.

Inter-Lazio 0-0, arbitro Rocchi 6 - Decide di tenere in tasca i cartellini per tutto il primo tempo e la partita comunque non si incattivisce. Assegna il rigore alla Lazio per un fallo di mano di Skriniar ed ha bisogno del VAR per tornare sui suoi passi: il difensore slovacco tocca prima con il piede e quindi non c'è volontarietà.

Verona-Juventus 1-3, arbitro Mazzoleni 6,5  – Gestisce bene la partita e i cartellini. Giusto annullare il gol di Bernardeschi nel finale: Higuain e Benatia partono in fuorigioco e la loro posizione non può dirsi ininfluente.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)