Breaking News
  • Roma, Gandini getta la maschera: "Siamo da scudetto. Salah..."
    © Getty Images

Roma, Gandini getta la maschera: "Siamo da scudetto. Salah..."

L'amministratore delegato giallorosso ha parlato anche di nuovo stadio e Champions

NEWS ROMA GANDINI / Ospite dei Global Soccer Awards e intervenuto anche ai microfoni di 'Sky', l'amministratore delegato della Roma Umberto Gandini ha fatto il punto sulla squadra giallorossa, toccando anche temi come calciomercato e nuovo stadio. 

Si parte proprio dal nuovo impianto: "Siamo nelle fasi finali per completare il nostro progetto, ci auguriamo di poter avviare i lavori nel 2018. Il duro lavoro della squadra ha portato il sostegno del governo, e abbiamo trovato un nuovo percorso per investimenti e realizzazione di progetti. Quando ci sarà il nuovo stadio anche in Champions si potrà pensare a qualcosa di più grande. I risultati sportivi dipendono da tantissimi fattori, ma lo stadio di proprietà cambierà i nostri fatturati". 

Roma, Gandini tra scudetto e cessione di Salah

ROMA DA SCUDETTO - "Per vincerlo servono tantissimi fattori e non ultimo gli avversari. Competono in quattro, cinque, poi vince una sola.

La Roma è da scudetto perché è competitiva, costruita bene, con due titolari per ruolo, che può cambiare modo di giocare a seconda delle circostanze e se la gioca fino al novantacinquesimo. In Champions abbiamo fatto un bellissimo percorso e ora andiamo a giocare contro un avversario da prendere con le molle. In ogni caso è una situazione nella quale ci siamo guadagnati il diritto di giocare il ritorno in casa, abbiamo una piccola percentuale di favore. Vincere la Champions? Siamo in un percorso nel quale il nuovo stadio è diventato una realtà, possiamo attingere a quei ricavi che in buona parte ci mancano. Abbiamo realizzato quello che è nel progetto di Pallotta e dei suoi investitori, siamo diventati uno dei brand più importanti d’Europa".

CESSIONE SALAH - "Era un trasferimento che lui chiedeva. È stata la situazione che si è sviluppata al momento giusto con gli elementi giusti. C’è stata la soddisfazione di tutti. Lui si è adattato bene al gioco di Klopp e sta facendo benissimo ed è stato protagonista della sua squadra Nazionale per i Mondiali".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)