Breaking News
  • SPECIALE CM.IT - Da Thereau a Niang: quanto costano i gol dei bomber
© Getty Images

SPECIALE CM.IT - Da Thereau a Niang: quanto costano i gol dei bomber

La Fiorentina ha fatto un affare: solo 250mila euro ogni rete dell'attaccante francese

SERIE A BOMBER COSTO GOL / Sabato è andata in soffitta la 19esima e ultima giornata del girone d'andata del campionato di Serie A, nel quale non tutti i bomber protagonisti dell'ultima sessione di calciomercato estivo si sono messi in mostra in modo positivo.

Serie A, da Thereau e Paloschi a Kalinic e Niang: bomber quanto mi costi!

L'attaccante che è costato meno dividendo la cifra spesa per il suo cartellino al netto di bonus, ovvero 1,5 milioni di euro, con le 6 reti segnate è Cyril Thereau: appena 250mila euro a gol realizzato. Per le news Serie A, il 34enne francese in forza alla Fiorentina è anche il più prolifico dei bomber che hanno cambiato maglia l'estate scorsa, assieme a Zapata. Al secondo posto della classifica 'Euro/Gol', dalla quale abbiamo escluso i giocatori arrivati in prestito come Stepinski (Chievo) e Budimir (Crotone) o a parametro zero come Galabinov (Genoa) e Palacio (Bologna), troviamo Alberto Paloschi della Spal con 500mila euro a gol (4 finora) in rapporto ai 2 milioni investiti per il prestito del suo cartellino. I ferraresi saranno obbligati a versarne altri 4 in caso di salvezza. Al terzo posto il suo compagno di squadra Marco Borriello: 1 milione (quanto è servito per strapparlo al Cagliari) per l'unico però gol siglato.

Poco giù dal podio Cornelius dell'Atalanta: pagato 3,5 milioni e autore di 2 gol per un totale di 1,75 milioni a marcatura. Qualcosina in meno (1,7) quello di Massimo Coda servito comunque al Benevento per conquistare i primi tre storici punti nella massima serie.

Poi Armenteros sempre dei sanniti (1 gol da 2 milioni quanto è costato il cartellino), Kownacki della Sampdoria (2 milioni ogni rete visto la spesa di 4 milioni) e Pavoletti del Cagliari: Giulini lo ha pagato 10 milioni bonus esclusi per un totale fin qui di 5 gol, ognuno di essi da appunto 2 milioni. 2,5 Giovanni Simeone alla Fiorentina considerate le 6 reti segnate (l'ultima ieri al Milan) e i 15 milioni investiti per il suo cartellino. 3 milioni invece Caicedo alla Lazio (3 milioni per 1 gol) e Zapata alla Sampdoria (18 milioni spesi per 6 gol complessivi), 6,5 milioni Lapadula al Genoa (13 per 2 gol). Pochi (4) ma costosi (6,5 ognuno) i sigilli di Kalinic con la maglia del Milan, come l'unico di Iemmello: 7 milioni. Visti i 14 milioni spesi per lui da Cairo, è costato tantissimo - 14, appunto - il solo contro il Verona alla settima siglato finora da Niang del Torino, il più ‘caro’ di tutti. Escludendo naturalmente gli attaccanti ancora a secco come Defrel e Patrik Schick della Roma (5 milioni più obbligo condizionato a 15 il primo, 20 il secondo al netto di bonus), Bajic dell'Udinese (pagato 5,5 milioni) e André Silva del Milan (38 milioni). Il bosniaco approdato all'Udinese in estate non ha segnato nemmeno in Coppa Italia, mentre il ceco ha trovato il primo gol in giallorosso nello sfortunato ottavo contro il Torino perso dalla formazione di Di Francesco. Il rossonero, invece, è stato 'bello di notte', ovvero nella fase a gironi di Europa League: 6 gol in altrettanti partite che per ora gli valgono lo scettro di miglior realizzatore della competizione in condivisione con Rigoni dello Zenit e Moraes della Dinamo Kiev.
 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)