Breaking News
  • Napoli, a Crotone senza Mario Rui: ecco come giocherà
© Getty Images

Napoli, a Crotone senza Mario Rui: ecco come giocherà

Il portoghese si è fatto espellere e mancherà in Calabria

NAPOLI SAMPDORIA MARIO RUI / Il Napoli batte la Sampdoria per 3-2 dopo essere riuscito a riprendere per due volte gli avversari. Gli azzurri pagano dazio però con l'espulsione comminata dall'arbitro Massa di Impera a Mario Rui, che è stato indubbiamente il peggiore in campo. Il laterale portoghese ha commesso due falli davvero ingenui che l'hanno portato a guadagnarsi un cartellino rosso, costringendo i suoi all'inferiorità numerica nell'ultimo quarto d'ora del match. Il suo 2017 calcistico è finito oggi, visto che sarà squalificato dal Giudice Sportivo e salterà quindi la trasferta in casa del Crotone di venerdì prossimo.

Al contempo anche Elseid Hysaj non ha raggiunto la sufficienza quest'oggi, sbagliando passaggi facili e facendosi trovare spesso in ritardo nelle marcature avversarie, oltre a commette il fallo da rigore sfruttato dai blucerchiati. Allo 'Scida' si preannuncia dunque l'impiego di Christian Maggio, che gode della stima di Maurizio Sarri e dei compagni di squadra perché ogni volta il terzino vicentino si è sempre fatto trovare pronto, fornendo al Napoli un apporto sempre positivoMaggio verrà impiegato, come è prevedibile aspettarsi, nella posizione di esterno destro di difesa con Hysaj a sinistra.

Poi si attenderà gennaio per attendere cosa porterà il calciomercato invernale in casa Napoli.

Napoli, in Calabria toccherà a Maggio giocare

La partita di oggi ha dato la conferma del fatto che all'interno dell'organico azzurro ci vuole necessariamente qualcosa per implementare la batteria di esterni difensivi. Contro il Crotone infatti i giocatori di ruolo saranno i soli Maggio e Hysaj, visto che Ghoulam resterà fuori causa ancora per diverso tempo. Mario Rui invece avrà modo di tirare un pò il fiato, visto che dopo essersi trovato a giocare da titolare ha palesato nelle scorse settimane anche qualche limite fisico, dopo un anno di inattività vissuto alla Roma a causa di un grave incidente di gioco.

Il Napoli sostanzialmente ha fatto male con tutti i suoi interpreti della difesa oggi: Reina ha delle colpe sul gol, Mario Rui e Hysaj come detto non ottengono la sufficienza e hanno sbagliato in diverse occasioni, e qualche colpa ce l'ha anche Raul Albiol sull'azione che ha causato il rigore della Sampdoria. Nella retroguardia svetta al meglio come al solito il solo Koulibaly. Ma per il resto il Napoli ha giocato come sa, risolvendo i problemi odierni grazie alle individualità di cui è dotato a centrocampo ed in attacco e che sono assortiti armonicamente nella maniera collettiva. In particolare oggi è stato il giorno di Marek Hamsik, che ha superato Diego Armando Maradona nella classifica dei migliori marcatori di tutti i tempo nella storia azzurra. Il centrocampista slovacco ha segnato il gol del 3-2 per i suoi, segnando tra l'altro alla squadra contro la quale dieci anni fa trovò la prima rete sia in Serie A che con la maglia del Napoli.

Salvatore Lavino

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)