Breaking News
  • Calciomercato Juventus, a Bologna per i tre punti e per Verdi
    © Getty Images

Calciomercato Juventus, a Bologna per i tre punti e per Verdi

Marotta osserverà da vicino il talento rossoblu'

CALCIOMERCATO JUVENTUS BOLOGNA VERDI / Weekend di campionato piuttosto importante quello alle porte, per tutte le big. Non sono previsti scontri diretti, ma ognuna delle pretendenti al primo posto è attesa da impegni piuttosto probanti. In un torneo come quello attuale, con medie punti altissime, nessuno può sbagliare. Nemmeno la Juventus, che si reca a Bologna per continuare l'inseguimento in classifica a Inter e Napoli. Trasferta piuttosto complicata per i bianconeri, sul campo di una squadra, quella allenata da Donadoni, che finora si è espressa complessivamente piuttosto bene, anche se tra alti e bassi. Il match di domenica pomeriggio al 'Dall'Ara' sarà particolarmente interessante non solo per quanto accadrà sul campo, ma anche per i possibili sviluppi di calciomercato.

Calciomercato Juventus, Verdi sotto osservazione

In ottica di calciomercato Juventus, la gara con i felsinei potrebbe aprire una nuova pista.

L'uomo del momento in casa rossoblu' è Simone Verdi, che sta incantando con le sue prestazioni. 5 reti e 4 assist finora in campionato, per un giocatore che si è segnalato per la notevole capacità di svariare sul fronte d'attacco su entrambi i lati e per quella di calciare, benissimo, con entrambi i piedi: è già passato alla storia per aver realizzato in una gara, quella con il Crotone, due reti su punizione sia con il sinistro che con il destro. Sul mercato, l'interessamento di Inter e Napoli, proprio le rivali in classifica della Juventus, è cosa nota, anche se il Bologna spara piuttosto alto per privarsene a metà stagione: con un'offerta inferiore a 25 milioni di euro, gli emiliani non si siedono nemmeno a trattare. Difficile, in effetti, che possa concretizzarsi un trasferimento dell'ex Milan a gennaio, ma, come di consueto, la Juventus potrebbe lavorare in prospettiva, in vista dell'estate. Il profilo del giocatore, in effetti, per duttilità sul campo e per carta d'identità (parliamo di un classe 1992, dunque ancora piuttosto giovane), è di quelli che possono far impazzire sia Marotta che Allegri. Chissà che il dg bianconero non ci stia già pensando.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)