Breaking News
  • Inter, che fine ha fatto... Mancini
© Getty Images

Inter, che fine ha fatto... Mancini

Nuovo appuntamento con la rubrica di Calciomercato.it sugli ex giocatori nerazzurri

INTER MANCINI / Torna su Calciomercato.it la rubrica 'Che fine ha fatto?', che ha come scopo quello di riportare all'attenzione dei tifosi interisti e non solo i giocatori che in passato hanno indossato la maglia nerazzurra finendo poi nel dimenticatoio. Le news Inter di oggi ci portano a parlare di Amantino Mancini.

Inter, Mancini un flop e affare per la Roma

Approda in nerazzurro nel calciomercato Inter estivo 2009, a scarsi due mesi dal compimento dei 28 anni. Per strapparlo alla Roma, con cui aveva trascorso cinque importanti stagioni e aveva un solo altro anno di contratto, Massimo Moratti sborsa circa 15 milioni di euro bonus compresi. Fu voluto fortemente dal nuovo tecnico Mourinho, il quale aveva in mente di abbandonare il 4-3-1-2 manciniano per passare al 4-3-3 con Quaresma - che viene acquistato a fine agosto dopo un lungo tira e molla con il Porto - e appunto il brasiliano ai lati dell'intoccabile Zlatan Ibrahimovic. Il progetto tattico del portoghese, eroe del Triplete due anni più tardi, naufraga molto presto a causa soprattutto dello scarso rendimento sia del 'Trivela', costato quasi il doppio compreso il cartellino dell'allora giovane Pelé, che dello stesso Mancini. Il presto ritorno al modulo a due punte, con un trequartista in appoggio, confina entrambi ai margini. Quaresma va via già a gennaio trasferendosi in prestito al Chelsea, Mancini invece resta apparendo poche volte nella seconda parte di stagione. In tutto colleziona 27 presenze, con l'unico gol realizzato il 16 settembre in Champions League contro il Panathinaikos. All'Inter fino al gennaio 2010, 7 presenze in totale prima del passaggio al Milan in prestito più riscatto della metà. Forse un 'obbligo' che però i rossoneri non rispettano al termine del campionato: 7 anche le presenze sull'altra sponda del Naviglio. Torna in nerazzurro per la stagione 2010/2011 giocando solo poco più di 11 minuti fino a gennaio, quando viene ceduto a titolo definitivo all'Atletico Mineiro. Nel 2012 passa al Bahia, dopo comunque una condanna per violenza sessuale (per fatti risalenti agli anni milanesi), poi al Villa Nova. Nel 2014-2015 va all'América Mineiro per poi tornare al Villa Nova dove nel 2016 - prossimo ai 36 anni - mette fine alla sua carriera.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)