Breaking News
  • Italia, Ancelotti ct: sì, ma a una condizione...
© Getty Images

Italia, Ancelotti ct: sì, ma a una condizione...

L'allenatore ex Bayern Monaco è il nome 'caldo' per il 'Dopo Ventura'

ANCELOTTI ITALIA / Inizia a prendere forma il 'dopo Ventura' alla luce della mancata qualificazione dell'Italia al Mondiale 2018 in Russia: in attesa di comunicazioni ufficiali sul destino dell'attuale commissario tecnico azzurro, all'orizzonte si staglia la figura di Carlo Ancelotti, preferito anche dagli utenti di Calciomercato.it come ct dopo Ventura.

Secondo quanto scrive oggi in edicola 'La Gazzetta dello Sport', il sì dell'ex allenatore del Bayern Monaco arriverebbe ad una condizione: Ancelotti ritiene che la questione ct sia secondaria per la rinascita Italia, legata invece a suo parere ad un progetto nuovo, uno svecchiamento di idee per il calcio italiano che prescinda dalle persone. 

Ancelotti, che vanta buoni rapporti con Malagò e Uva, non rifiuterebbe mai a priori il ruolo di 'salvatore della patria' e non ne farebbe una questione di soldi, consapevole che - pur ipotizzando uno stipendio 'alla Conte' (4 milioni) - da ct dell'italia guadagnerebbe molto meno di quanto potrebbe offrire un club. Che la questione economica non sia sul tavolo è emerso anche negli informali contatti avuti nella giornata di ieri con alcuni dirigenti. Il primo ostacolo al 'matrimonio' Ancelotti-Nazionale è che l'allenatore in questo momento preferirebbe tornare ad allenare in Inghilterra, dove si sono già mosse per contattarlo Chelsea e Arsenal.

Tra gli altri nomi 'caldi' per la panchina dell'Italia spiccano le ipotesi Conte, Mancini e Allegri, ma anche la candidatura di Ranieri. Secondo il 'Corriere dello Sport', la scelta potrebbe ricadere anche su un nome meno 'accattivante', ma con un forte passato in Serie A, come Guidolin o Mazzarri.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)