Breaking News
  • Italia-Svezia, Bernardeschi: "E' tragico ma ora testa alta!"
© Getty Images

Italia-Svezia, Bernardeschi: "E' tragico ma ora testa alta!"

L'esterno ha parlato al termine del match di 'San Siro'

ITALIA SVEZIA BERNARDESCHI / Federico Bernardeschi ha preso parte alla disfatta dell'Italia, subentrando nei minuti finali della partita contro la Svezia. L'esterno d'attacco ha parlato così al termine del match: "Bisognerà rimboccarsi le maniche e ripartire e riportare in alto i colori della Nazionale - ha dichiarato ai cronisti in zona mista tra i quali l'inviato di Calciomercato.it - Buffon in lacrime? Una delle cose più difficili da vedere. Lui è il capitano, un simbolo di questa Nazionale, un campione del mondo. Lui, Daniele, Andrea, Giorgio, Leo... Sono tutti quelli che hanno trasmesso tanto a tutti noi, perciò questa sera c'è da da star loro vicino e ringraziarli per tutto quello che hanno fatto. Credo che stasera ci sia stato un cuore da parte di questa Nazionale. Poi il calcio è anche questo, loro hanno fatto questa partita, si sono chiusi dietro, credo non abbiano mai tirato in porta. Ma è inutile stare qui a parlare degli episodi e fare commenti su una partita che è andata così. Bisogna ripartire. Ventura? Ci ha ringraziato e noi abbiamo ringraziato lui per tutto il lavoro che è stato fatto. Ed è giusto così"

"E' difficile, dispiace davvero tanto - ammette ai microfoni di 'Rai Sport '- E' tragico non andare ai Mondiali. I senatori non si meritavano questo. Oggi lasciano un pezzo della storia italiana, li voglio ringraziare per quello che hanno lasciato al gruppo. Si riparte adesso con la testa alta, fieri di essere italiani per riuscire a portare in alto questi colori"

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)