Breaking News
  • Roma-Napoli, Callejon vs Florenzi: le armi del derby del sole
© Getty Images

Roma-Napoli, Callejon vs Florenzi: le armi del derby del sole

L'azzurro ed il giallorosso sono veri e propri jolly per Sarri e Di Francesco, pronti ad ogni sacrificio

NAPOLI ROMA CALLEJON / La sfida Roma-Napoli di domani sarà caratterizzata non solo dall'essere uno scontro diretto, ma anche da alcuni duelli e confronti tra i singoli. Si annuncia ad esempio un vero faccia a faccia tra Edin Dzeko e Kalidou Koulibaly, rispettivamente tra i migliori attaccanti e difensori attualmente presenti nel calcio italiano. Ed anche se non dovessero incrociarsi sul campo, desteranno curiosità le prove di Josè MariaCallejon ed AlessandroFlorenzi. Lo spagnolo è uno dei punti di forza del Napoli, e Maurizio Sarri non lo toglierebbe dal campo per nessun motivo, data la sua abilità nel garantire equilibrio macinando chilometri in lungo e in largo per tutto il rettangolo di gioco. Callejon offre ampie garanzie tanto in fase realizzativa - con la sua abilità nel saper tagliare sul secondo palo trasformando in gol gli assist che gli arrivano - quanto in quella di copertura, dove garantisce densità e possibilità di accompagnare l'azione in avanti una volta che il Napoli torna in possesso del pallone. L'ex Real Madrid è un giocatore universale, capace di ricoprire vari ruoli: dal suo consueto di esterno offensivo a quello di centravanti (aveva cominciato proprio così in gioventù), fino all'esterno di centrocampo ed anche di difesa, in alcuni frangenti del match. I polmoni, la capacità di corsa e lo spirito di sacrificio di Callejon ne fanno perciò una pedina assolutamente indispensabile per questo Napoli.

Napoli, attenzione a Florenzi, l'alter ego di Callejon

Ed allo stesso modo Alessandro Florenziriveste ruolo di uguale importanza per la Roma. Complice l'emergenza infortuni che ha colpito l'attacco giallorosso, EusebioDi Francesco sembra orientato a schierare il 26enne romano nel tridente d'attacco, lui che in origine nasce come centrocampista e che in passato abbiamo visto anche come laterale di spinta nel quartetto difensivo o come tornante, mezzala e mediano. Anche Florenzi è una sorta di passepartout, bravo tanto nel difendere quanto nel contribuire allo svolgimento dell'azione o nel finalizzarla, e ha fatto la fortuna anche degli altri allenatori che si sono seduti sulla panchina della Roma prima di Di Francesco. L'infortunio gravissimo che lo ha tenuto fuori per ben 11 mesi è ormai alle spalle. Il calvario è finito ufficialmente il 16 settembre scorso, e da allora Florenzi ha visto il campo sempre più spesso. Proprio Di Francesco lo ha definito come un "piccolo Callejon", a testimonianza di quanto prezioso possa essere. Ed anche in sede di calciomercato elementi come lui e lo spagnolo difficilmente si trovano. Il Napoliandrà all'Olimpico per disputare quello che sarà il suo primo, vero scontro diretto: Florenzi dovrà essere proprio tra gli osservati speciali, la sua duttilità rappresenterà un'arma da non sottovalutare in favore della Roma.

Salvatore Lavino

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)