Breaking News
  • Calciomercato 2017, il rendimento degli acquisti più folli
© Getty Images

Calciomercato 2017, il rendimento degli acquisti più folli

Da Neymar a Rodriguez hanno già stracciato tutti i record di mercato, ma le loro prestazioni sono all'altezza delle spese folli?

CLASSIFICA RENDIMENTO CALCIATORI / Le loro trattative hanno infiammato l'estate attraverso le prime pagine dei quotidiani sportivi più importanti d'Europa. Accordi, definizioni contrattuali, ultimi dettagli: big del calcio strappati con cascate di milioni di euro alle società proprietarie dei loro cartellini. Talvolta ricorrendo a qualche stratagemma pur di aggirare le regole del fair play finanziario imposte dalla Uefa, come nel caso dell'acquisto di Neymar da parte del Psg. Ma tutte queste follie che dividono, facendo innamorare i tifosi e indignare chi invece vorrebbe un calcio meno spendaccione, avranno già portato i loro frutti? Calciomercato.it ha analizzato il rendimento dei calciatori più costosi dell'estate in Europa.

Calciomercato 2017, acquisti folli: Neymar, rendimento top

NEYMAR - Le cifre del suo trasferimento hanno scioccato molti, destabilizzato e segnato il calciomercato in vista dei prossimi anni, ma soprattutto hanno sminuito i precedenti record registrati dalle operazioni di Cristiano Ronaldo prima e Pogba dopo. Insomma, poco più di cento milioni di euro sborsati rispettivamente da Real Madrid e Manchester United, che dal 3 agosto sono sembrate cifre normali. Quasi di routine. Ma il brasiliano sta facendo fruttare ogni centesimo dei 222 milioni sborsati dai francesi per pagare la clausola rescissoria al Barcellona. Il suo avvio di stagione è infatti straordinario: sei gol in sei presenze di Ligue 1, condite da cinque assist. 540' giocati in totale, ma non è tutto. Neymar sta regalando spettacolo anche in Champions League, dove ha già messo a segno due reti e centrato due assist. Praticamente una macchina da gol perfetta  e soprattutto fulcro della manovra del Psg nonostante qualche problema con Cavani. E' paradossalmente diventato il Messi di Parigi.

MBAPPÉ – Esploso nell’ultima stagione al Monaco, l’attaccante classe 1998 ha già assunto un valore di 180 milioni di euro, ovvero la pazzesca cifra che il Psg sborserà l’anno prossimo per strapparlo alla squadra del Principato. Per adesso il giocatore è sbarcato a Parigi con la formula del prestito secco, in modo da aggirare il FPF. Appena  diciottenne, il suo valore di mercato lo fa balzare in seconda posizione non solo nella classifica dei calciatori più costosi dell’estate 2017, ma anche in quella dei più cari di sempre. Il suo rendimento certamente non delude, anche se in confronto a quello di un alieno come Neymar potrebbe sembrare di si. Tuttavia tre gol e due assist nelle prime sette gare divise fra campionato e Champions rappresentano un buon bottino, che testimonia perlopiù l’ottimo ambientamento nel nuovo club.

Calciomercato 2017, preoccupano gli investimenti di Dembelé e Mendy

DEMBELÉ – Ci si chiede se il motivo per cui il Barcellona abbia voluto spendere 105 milioni di euro per lui siano stati i dieci gol in 48 partite siglati col Borussia Dortmund la scorsa stagione, oppure la necessità di colmare il vuoto lasciato dall’addio di Neymar con quello che di meglio era disponibile sul mercato. La risposta sembra piuttosto chiara in realtà, e di peggio c’è che il veloce attaccante blaugrana non è riuscito a dare nemmeno l’impressione di poter ripagare in fretta l’ingente investimento del club catalano. Per lui appena 51’ in campionato e 70’ nella vittoria del Camp Nou contro la Juventus in Champions. Poi la rottura del tendine del bicipite femorale della coscia sinistra nella sfida contro il Getafe e uno stop di 3-4 mesi, a cui si dovrà aggiungere altro tempo per il recupero della perfetta forma fisica sul terreno di gioco. Insomma, per il francese la strada appare tutta in salita.

LUKAKU – Il quarto degli acquisti estivi più onerosi è stato fatto in Premier League dal Machester United. Romelu Lukaku è stato pagato 85 milioni dalla squadra allenata da Mourinho, ma il suo innesto si è già rivelato determinante per incrementare il bottino di reti dei Red Devils: sette su sette in campionato, addirittura tre in due partite giocate in Champions e, per non farsi mancare nulla, in gol pure nella gara di Supercoppa Europea persa col Real Madrid. Insomma, forse dalle parti di Old Trafford potrebbero accusare una certa dipendenza dall’attaccante belga.

MORATA – Arrivò alla Juventus qualche giorno dopo l’addio di Antonio Conte, che oggi ha voluto e ottenuto il suo approdo al Chelsea per 65 milioni. Un acquisto necessario, considerando il suo score dopo appena sette giornate di Premier, marchiate da sei gol e due assist, e la gara con gol in Champions contro l’Atletico Madrid. Lo spagnolo, che ha già firmato la sua prima tripletta con i Blues, fa sorridere i londinesi e promette una stagione da protagonista dopo la seconda chance avuta al Real.

MENDY – L’ottimo 2016/2017 ha consentito al Monaco di vincere la Ligue 1, di arrivare alle semifinali di Champions e di vendere tanto, e bene, durante la scorsa estate.  Fra i giocatori che hanno contribuito alla favola monegasca c’è anche Mendy, terzino infaticabile costato alle casse del Manchester City 57,5 milioni di euro: un record nel suo ruolo. Ma proprio quando il campo sembrava dare ragione alla follia di mercato dei Citizens, è arrivata la rottura del legamento crociato del giocatore contro il Crystal Palace, che lo costringerà ad uno stop forzato di diversi mesi.

LACAZETTE – Una vita all’Oympique Lione la sua, di cui era ormai diventato un simbolo. Quasi una bandiera. In estate però è arrivata l’occasione tanto attesa per compiere un salto di qualità, la chiamata dell’Arsenal di Wenger. 53 i milioni sborsati per lui dai Gunners, che quindi hanno stabilito un nuovo primato fra gli acquisti più cari della loro storia. E il francese non si è fatto certo pregare all’appuntamento col gol, firmando la rete che ha permesso alla sua nuova squadra di passare in vantaggio contro il Leicester al debutto, e collezionando complessivamente quattro gol nelle sette giornate disputate.

WALKER – Ancora un altro nome per il City di Guardiola nella classifica dei dieci acquisti più onerosi dell’estate. Si tratta ancora una volta di un terzino, destro stavolta, ma comunque pagato fior fiori di sterline, che in euro ammontano a 51 milioni. Parliamo di Kyle Walker, ex Tottenham, che con i Citizens ha già disputato sei gare di Premier e due di Champions, sfornando tre assist complessivi. Molto bene quindi, al netto di un prezzo che ad ogni modo resta esagerato.

JAMES RODRIGUEZ – Tre presenze per lui nel campionato tedesco col Bayern Monaco, la sua nuova squadra, ma solo 107’ effettivamente giocati: poco più di una partita. Nonostante ciò e un infortunio alla coscia che lo ha costretto a dare forfait nelle prime due giornate, il colombiano è riuscito comunque ad essere decisivo con un gol e un assist nel 3-0 rifilato allo Schalke 04, mentre in Champions ha collezionato due presenze sulle due gare disputate dal Bayern. Poca cosa? Solo il tempo lo dirà, per un acquisto fortemente voluto da Carlo Ancelotti, e che ora dovrà dimostrare di essere all’altezza anche con Heynckes. I bavaresi per lui spenderanno complessivamente 50 milioni di euro (15 di prestito biennale più 35 per il riscatto), non esattamente spiccioli, ma considerando le qualità tecniche del calciatore potrebbero aver effettuato un investimento azzeccato già entro il termine dell’attuale stagione.

BERNARDO SILVA – Terzo e ultimo colpo del City che chiude la classifica per il non modico prezzo di 50 milioni. Eppure il portoghese era stato uno dei maggiori protagonisti della scorsa stagione del Monaco. Tuttavia, nonostante Guardiola faccia affidamento su di lui praticamente in ogni partita (sei in Premier e due in Champions), non è ancora riuscito a rendere il suo contributo determinante. Per lui nessun gol e un solo assist in coppa, numeri che non ne fanno certamente un flop visti i tempi prematuri e gli ottimi risultati del club, ma che ad oggi non riescono a giustificare una spesa così importante.

Articoli Correlati

Estero  
Real Madrid, tre per il dopo Navas: no a Donnarumma
Real Madrid, tre per il dopo Navas: no a Donnarumma
I 'Blancos' vogliono regalarsi un numero uno importante
Estero   Francia  
Paris Saint-Germain, UFFICIALE: AL-Khelaifi sotto indagine
Paris Saint-Germain, UFFICIALE: AL-Khelaifi sotto indagine
Il presidente del club indagato in Svizzera insieme all'ex segretario generale della Fifa Valcke
Estero   Argentina  
Argentina, Messi 'mondiale'. Guardiola pronto a tornare all'assalto
Argentina, Messi 'mondiale'. Guardiola pronto a tornare all'assalto
Con tre gol all'Ecuador ha regalato all'Albiceleste il pass per Russia 2018
Estero  
UFFICIALE: Andrea Pirlo lascia il calcio a fine stagione
UFFICIALE: Andrea Pirlo lascia il calcio a fine stagione
L'esperto centrocampista ha deciso di smettere per intraprendere una nuova strada
Estero   Spagna   Inghilterra
Calciomercato Barcellona, Messi e il mistero rinnovo: City all'assalto
Calciomercato Barcellona, Messi e il mistero rinnovo: City all'assalto
I blaugrana si mostrano tranquilli ma intanto tarda ad arrivare l'ufficialità