Breaking News
  • Crotone-Inter, Spalletti: "Grande personalità. La linguaccia..."
© Getty Images

Crotone-Inter, Spalletti: "Grande personalità. La linguaccia..."

Nel dopo gara l'analisi dell'allenatore nerazzzurro

CROTONE INTER SPALLETTI / Arrivano buone news Inter da Crotone: i nerazzurri battono 2-0 la squadra di Nicola e volano al primo posto in classifica. Al termine della gara Luciano Spalletti analizza la prestazione dei suoi ai microfoni di 'Premium Sport': "Non era facile, i calciatori sono stati molto bravi, si sono saputi adattare a qualcosa di differente dalle abitudini. La partita era in una situazione di temperatura diverse, c'erano trenta gradi; campo secco, molto vento. Loro cercano di sporcarla la gara e noi dobbiamo cercarla di renderla più pulita. Essersi adattati a questo è un sintomo di grandissima qualità". 

REAZIONE TIFOSI - "Al primo gol sono stato fermo e al secondo ho esultato, ho fatto un po' di lingua ai miei collaboratori. E' il primo gol per il quale esulto". 

CLASSIFICA - "Non ci interessa. Abbiamo fatto quello che dovevamo fare, ma non ci impressiona. Sappiamo che la strada è lunga, non ci lasciamo turbare dal momento. Mancano ancora 34 partite e dobbiamo farle nel migliore dei modi provando a vincerle. Le intenzioni nostre saranno sempre quelle e non ci impressiona niente: né in positivo, né in negativo". 

SOFFERENZA - "Secondo me la personalità c'è stata. Dovevamo essere più veloci nella costruzione. Aver perso un paio di palloni e perché hanno tentato di fare la partita dove eravamo in vantaggio. La palla però l'abbiamo fatta girare noi, forse troppo lentamente e con poca qualità". 

SKRINIAR LEADER - "L'ho già detto: è eccezionale, perfetto, è un calciatore sempre attento, non lo trovi mai in difficoltà, è bravo a girare la palla. Ha fisico, è subito stato un titolare su cui affidarsi. Meglio di Rüdiger? E' un po' diverso: diciamo che sono due calciatori che è meglio non avere averli come avversari". 

 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)