Breaking News
  • Milan-Udinese, Montella: "Conti? Operazione riuscita. Su Bonucci..."
© Getty Images

Milan-Udinese, Montella: "Conti? Operazione riuscita. Su Bonucci..."

Ecco le parole del tecnico rossonero alla vigilia della sfida di serie A

MILAN UDINESE CONFERENZA MONTELLA / Nella giornata di domani, alle ore 15.00, il Milan scenderà nuovamente in campo dopo l'impegno in Europa League, che ha visto i rossoneri vittoriosi. L'avversario di questo turno di serie A sarà l'Udinese, match presentato come di consueto da Vincenzo Montella in conferenza stampa. Ecco quanto evidenziato da Calciomercato.it: "L'intervento di Conti è andato bene, anche se c'è molta tristezza, com'è ovvio quando accade qualcosa del genere a un ragazzo".

UDINESE - "Di certo ci saranno meno spazi domani, perché il calcio italiano è così e spesso si gioca sull'avversario. Dobbiamo però avere come obiettivo la vittoria e mi aspetto dalla squadra lo stesso atteggiamento visto in Europa. L'altra sera ho visto una qualità e una velocità di palla importante, e questo mi ha impressionato positivamente. Troppo spesso si fanno critiche dopo una sola partita non positiva. I calciatori che arrivano da altri campionati hanno bisogno di tempo. Lazio? E' bene che sia capitata questa brutta figura. Spero resti addosso per un po', così da vedere un Milan che pensi soltanto alla vittoria, con la fame giusta".

DIFESA - "Bonucci può giocare a tre o a quattro. Ricordo gare di grandissimo livello, anche in Champions, con la Juventus che giocava a quattro in difesa. Dipende molto anche dalla squadra e dai compagni di reparto. Romagnoli? In una difesa a tre è molto importante avere un centrale mancino. Fa la differenza. Per quanto riguarda il sostituto di Conti, Abate si avvicina molto alle sue caratteristiche. Potrebbe sostituirlo anche Calabria o qualcuno potrebbe essere adattato. Non è da escludere un attaccante".

Milan, dal turnover alle critiche sui milioni in panchina: Montella ha le idee chiare

Dopo la sconfitta contro la Lazio non sono mancate le critiche al Milan di Montella. All'Olimpico' è andato in scena il primo match contro una big del campionato, fallito dai rossoneri. Sul banco degli imputati soprattutto Montella, reo d'aver lasciato in panchina un bel po' di milioni, in termini di investimenti sul mercato: "Giocando tante gare ci sarà bisogno di tutti. Cutrone ci darà di certo una mano e le scelte saranno fatte di volta in volta. E' bello avere qualche dubbio di formazione fino alla fine. Kalinic? Sono molto soddisfatto dalla sua prova dell'altra sera. Di certo la verità su questa squadra la vedremo il prossimo mese. Io però voglio vedere la rabbia e la fame. Non tutte le gare puoi vincerle con la tecnica. L'obiettivo è uno, portare il Milan in alto, e serviranno anche vittorie sporche".

CALHANOGLU - "Ho visto un grande talento, con rabbia e determinazione. Durante la gara non si ferma mai. Dovrà accelerare il pensiero di giocata, soprattutto in serie A, dove ci sono meno spazi. Sono certo però che ce la farà, perché ha un grandissimo talento".

ANDRE SILVA - "Io gli auguro di diventare tra i più forti attaccanti d'Europa. Ha il tempo dalla sua, pur dovendo diventare più cinico davanti la porta. Pallone d'Oro? Può diventare uno dei migliori in circolazione. Suso? E' un calciatore importantissimo e può giocare in svariati moduli. La turnazione ci sarà e di certo coinvolgerà tutti. Questo però non è qualcosa di negativo"

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)