Breaking News
  • Calciomercato Roma, Di Francesco: "Ecco chi cerchiamo. Nainggolan..."
© Getty Images

Calciomercato Roma, Di Francesco: "Ecco chi cerchiamo. Nainggolan..."

Il tecnico giallorosso ha fatto il punto sulla campagna acquisti della società

CALCIOMERCATO ROMA DI FRANCESCO / Da calciomercato alla preparazione: Eusebio Di Francesco fa il punto sui primi giorni da allenatore della Roma e poi si sofferma sugli obiettivi del calciomercato Roma. Il tecnico, intervistato da 'Sky', spiega le sensazioni dopo il ritorno in giallorosso: "Dopo essere stato calciatore e poi dirigente, è una grande soddisfazione essere l'allenatore della Roma. Il calore della gente aiuta ad approcciare bene. Stiamo lavorando per dare un'impronta a una squadra che deve essere sempre corta. Mancano tanti big qui, ma ci sono tanti ragazzi interessanti: sto facendo le mie valutazioni e cercando di trasmettere l'idea che ho e che poi cercherò di passare anche ai ragazzi che ci raggiungeranno in America". 

PREPARAZIONE ATLETICA - "La parte atletica è legata a quella tecnico-tattica. Tutto è calcolato, tutto è monitorato. L'integrazione della parte a secco è fondamentale". 

FLORENZI - "Si è già lamentato che ha fatto troppo con la palla, non è più abituato (ride, ndr). Non bisogna affrettare i tempi, importanti sono le sensazioni del ragazzo. Per certi infortuni meglio aspettare 15 giorni in più che affrettare il rientro". 

GONALONS - "Saranno i vertici bassi lui e De Rossi, si giocheranno con continuità il posto. Con Monchi stiamo cercando di formare un gruppo di 22 titolari, mettere maggior competitività in tutti i ruoli". 

PELLEGRINI - "E' un giocatore universale, una mezzala di grande qualità. Può sia impostare le giocate che fare gol e assist. La sua migliore qualità è la disponibilità e la volontà di migliorarsi giorno dopo giorno". 

Calciomercato Roma, Di Francesco fissa le priorità: Nainggolan non si muove

CENTROCAMPO - "Il migliore in Italia? E' un ottimo centrocampo. Nainggolan? E' un giocatore forte e vogliamo tenercelo stretto. Lo avremo negli Stati Uniti e su questo sono molto sereno. Sa sia interdire che fare gol". 

TOTTI - "Deve scegliere lui. Monchi ha fatto capire che è ben accetto. Certo non può fare l'allenatore perché ci sono io (ride, ndr). Ma ci può dare una grande mano". 

PALLOTTA - "Mi ha chiesto entusiasmo, voglia di essere competitività, cercando di dare fastidio alla Juventus in campionato e migliorarci nelle altre competizioni". 

NAPOLI - "Il Napoli ha un'identitià e sa quello che vuole. Noi avremo bisogno di più tempo, abbiamo cambiato un po' di più ma non è detto che sia uno svantaggio". 

MILAN - "Ha fatto acquisti importanti, ma è da guardare la qualità più che la quantità. A Monchi ho chiesto acquisti mirati, cercheremo di essere competitivi, come farà il Milan. Anche l'Inter è in costruzione, di sicuro hanno un grande allenatore. Queste squadre si sono rinforzate anche a livello societario". 

OBIETTIVO - "Cercare di vincere il più possibile".

COSA MANCA - "Manca l'alternativa a Dzeko, due esterni offensivi, un terzino sinistro, un centrale difensivo. Visto che il centrocampo ce l'abbiamo, dobbiamo migliorare gli altri reparti". 

NAINGGOLAN - "Sì, era uno scherzo. Dal mio punto di vista Salah è stato poco elegante, visto che ha scelto di voler giocare in Premier League". 

 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)